18 aprile 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società

Ritrovato il corpo senza vita di Silvia Pedroni.

Scomparsa dal giorno di Pasqua, la 38enne forlivese è stata ritrovata sul greto del fiume Montone, a due passi dal pronto soccorso dell'ospedale Morgagni Pierantoni.

Hanno trovato prima una sciarpa e, dopo pochi passi, il corpo della giovane, riverso a terra. Era nei pressi del cimitero inglese che dista solo duecento metri in linea d'aria dall'ospedale Morgagni Pierantoni. La salma si trovava a tre metri dalla riva del fiume, ma non era bagnata, cosa che fa escludere, ad una prima analisi, una morte per affogamento. «Il volto sembrava sereno» ha dichiarato uno degli uomini che hanno effettuato il ritrovamento.

Stando alle prime osservazioni effettuate dalle forze dell'ordine, il corpo giace in quella posizione e in quel luogo da quasi una settimana. Fatto, questo, che, se confermato, invaliderebbe gran parte degli avvistamenti pervenuti, soprattutto quelli che la volevano a Bologna, dove Silvia Pedroni, peraltro, aveva lavorato fino a pochi mesi fa.

Oltre alla sciarpa, gli uomini delle forze dell'ordine hanno ritrovato tutti gli indumenti che la giovane indossava al momento della scomparsa. Il corpo era vestito e non presentava tracce di violenza. Sarà il medico legale a stabilire, nei prossimi giorni, la causa della morte. Non sono stati ritrovati i medicinali che Silvia Pedroni aveva con sè al momento della scomparsa, ma pare che anche una forte assunzione non ne avrebbe potuto causare la morte.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.