11 aprile 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca

Scomparsa di Silvia Pedroni. La famiglia fa appello alla città e al volontariato

Si chiede il sostegno delle associazioni per ritrovare la 38enne forlivese di cui si sono perse le tracce

E' ancora a Forlì. La famiglia ne è certa. Silvia Pedroni, la 38enne scomparsa a Pasqua, in pieno giorno, non sarebbe riuscita ad allontanarsi dal comprensorio cittadino. Le ricerche delle forze dell’ordine proseguono a macchia d’olio. Ma ad oltre tre giorni dalla scomparsa, la famiglia, sempre più preoccupata, chiede di coinvolgere più soggetti possibili nella ricerca della donna, allontanatasi da casa verso le 13 di domenica. «Per andare a correre» ha detto Silvia ai familiari. Pochi minuti e sarebbe rientrata, come sempre. Ma così non è stato: Silvia non è più tornata, lasciando a casa chiavi, documenti e telefono cellulare, ma portando con sé alcuni farmaci.

L’appello alla mobilitazione della città scuoterà di certo la cittadinanza. «Siamo molto fiduciosi sulla disponibilità dei forlivesi» ha dichiarato la famiglia in un comunicato «Quando in passato ci sono state delle emergenze, i forlivesi non si sono mai tirati indietro. E questa è un’emergenza».

La famiglia si rivolge così alle associazioni di volontariato, alle parrocchie, a tutti coloro che possono aver visto Silvia Pedroni vagare per la città. Anche la minima segnalazione può essere utile. Silvia potrebbe aggirarsi per la città in stato confusionale e non mangiare da diversi giorni. Ma non è impossibile che si sia recata che abbia incontrato amici, conoscenti o semplici passanti, che abbia dormito da qualche parte o abbia mangiato alla Caritas. Al momento della scomparsa, Silvia Pedroni indossava un giubbino impermeabile marrone scuro, una felpa rossa, un paio di calzoni di una tuta di colore nero, un paio di scarpe da ginnastica bianche, uno zainetto a quadri marroni e beige e occhiali da vista con montatura nera.

La famiglia invita, altresì, la popolazione forlivese a seguire questa sera la trasmissione “Chi l’ha visto?” che farà il punto sugli ultimi sviluppi della vicenda di Silvia Pedroni.

Per effettuare una segnalazione, si prega di mettersi in contatto con la redazione di Forli24ore.it al numero 392 7684820 o alla e-mail: redazione@forli24ore.it . Tanto più saranno tempestive le segnalazioni, tanto prima si riuscirà a restituire Silvia Pedroni all’abbraccio dei familiari.

 

(Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.