3 aprile 2012 - Forlì, Cesena, Economia & Lavoro

IMU: Acer e Comuni della provincia di Forlì Cesena rischiano di spendere 1 milione di euro

Se l'imposta fosse applicata anche agli edifici pubblici diminurebbero le risorse per i lavori di manutenzione

Il Sunia di Forlì-Cesena esprime forte preoccupazione per gli effetti che avrà su tante famiglie l'introduzione dell'IMU: pensiamo innanzi tutto alle famiglie a basso reddito, a quelle con mutuo, a quelle con la presenza di disabili, a tutte le famiglie che già faticano a reggere i colpi della crisi e che, sempre più spesso, non riuscendo più a reggerne i costi, rischiano di perdere la casa.

Il Sindacato Unitario Nazionale Inquilini ed Assegnatari è ovviamente molto preoccupato anche della ricaduta che la nuova imposta immobiliare avrà indirettamente sulla condizione degli inquilini: è più che probabile infatti che l'incremento dell'imposizione fiscale sulla proprietà immobiliare privata, pubblica e cooperativa, finirà con il pesare in un modo o nell'altro sugli inquilini e sugli assegnatari, sia con richieste di un maggior canone, sia con la diminuzione della qualità manutentiva.

Il SUNIA teme che l'IMU finirà con il rappresentare un onere economico insopportabile per una fascia sociale, come quella dell'inquilinato, tra le più colpite dagli effetti della crisi economica, come testimonia il costante aumento degli sfratti per morosità e che, oltretutto, ha visto sparire anche l' unica forma di sostegno, che era rappresentata dal contributo affitto.

Per questo motivo il Sindacato chiede ai comuni di applicare l'aliquota IMU ridotta agli appartamenti affittati a canone concordato e prima casa agli alloggi concessi in godimento ai soci dalle Cooperative a proprietà indivisa.  Inoltre, considerato che se si applicasse l'IMU agli alloggi pubblici, i Comuni della provincia di Forlì-Cesena e l'ACER ci perderebbero circa un milione di Euro, che verrebbero sottratti alla manutenzione di un patrimonio immobiliare già in parte degradato, o caricati sugli assegnatari, il SUNIA sostiene l'appello dell’Anci, affinché venga tolta l'IMU sulle case popolari di proprietà del comune o di ACER.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.