20 marzo 2012 - Forlì, Agenda, Cronaca, Cultura, Arte, Società

Forlì, Civitella e Tredozio: tre perle in occasione della giornata nazionale del FAI

Monastero della Ripa, Castello di Cusercoli e convento di Santissima Annunziata aprono al pubblico

In occasione della Giornata Nazionale del Fondo Ambiente Italiano, sabato 24 marzo l’ex casa delle monache di clausura di Via della RIpa apre le porte alla città dalle 14 alle 18 e domenica 25 marzo dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.

Nel prossimo week end quindi il grande monastero di Santa Maria della Ripa, fondato alla fine del Quattrocento nel cuore del centro storico forlivese e che fu la casa per più di trecento anni delle monache francescane di clausura, riapre le porte al  pubblico con il grande chiostro e gli spazi del refettorio e della sala capitolare ai quali sarà possibile accedere con visite guidate ogni 30 minuti gestite dai volontari FAI.

Grande sorpresa di questa nuova apertura del monastero è rappresentata dal fatto che nella sala capitolare di Santa Maria della Ripa sarà ospitata la mostra fotografica delle opere di Roberto De Cupis, scultore e decoratore forlivese di adozione, morto nel 1975, allievo di Wildt.

L’iniziativa è stata promossa dalla Delegazione FAI di Forlì in collaborazione con HERA (che per il terzo anno consecutivo ha contribuito alla pulizia e disinfestazione delle zone interessate dalla visita).

 Domenica 25 dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18 (con visite guidate in partenza ogni 30 minuti) sarà anche aperta la casa dello scultore Roberto de’ Cupis,. L’abitazione è in via Giorgio Regnoli 115 e la visita, riservata esclusivamente a quanti sono in possesso della tessera di adesione al FAI, va prenotata alla Segreteria FAI di Forlì (tel. 3293611039).

In collaborazione con le amministrazioni comunali di Tredozio e Civitella di Romagna nell’entroterra forlivese saranno aperti al pubblico l’ex Convento della Ss.ma Annunziata a Tredozio nel quale è in corso un grande progetto di restauro (aperto sabato 24  dalle 14 alle 17 e domenica 25  dalle 10 alle 16.30) e il Castello di Cusercoli nel comune di  Civitella,(aperto domenica 25 03 dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18) nel quale saranno visitabili per la prima volta dopo decenni anche le sale affrescate della parte alta del castello a fianco della antica chiesa.

"In questa ventesima giornata di primavera abbiamo ancora una volta voluto sottolineare la bellezza del nostro territorio e la necessità di una tutela, recupero e valorizzazione simboleggiata dall' apertura di tre grandi complessi monumentali che per aspetti diversi attendono una piena valorizzazione.-così sottolinea Paolo Poponessi, capodelegazione FAI di Forlì- In questo senso  non è certo marginale avere organizzato la mostra di De Cupis in coincidenza con la mostra di Wildt, riportando l' attenzione su un artista del Novecento, forlivese di adozione, la cui memoria è stata assai poco valorizzata"

L’iniziativa si svolgerà anche in caso di maltempo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.