16 marzo 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

Castrocaro, i candidati alle primarie: “Vox populi, vox dei”

Francesca Metri, inoltre annuncia l'arrivo delle nuove telecamere di videosorveglianza

Gianni Piolanti e William Sanzani: sono questi i nomi dei due candidati che hanno maggiormente convinto la cittadinanza di Castrocaro Terme nel corso del primo match ieri sera nella sala del consiglio comunale. Meno convincenti Luigi Pieraccini e Davide Zoli. Ma la strada per le primarie è ancora lunga. Sono almeno altri tre gli incontri nei quali i candidati potranno confrontarsi. Presente all’incontro anche il sindaco Francesca Metri e la sua giunta al completo, ad eccezione del leghista Francesco Billi.

Luigi Pieraccini, ha preso la parola per dare la sua versione dei fatti sulla candidatura di Claudio Torrenzieri, prima presentata, poi ritirata: «Lo abbiamo ascoltato, abbiamo cercato di smussare certe sue “rigidità”, ma alla fine non si è trovato un accordo e ognuno è andato per la sua strada. È bene che la gente lo sappia».

Molti i temi affrontati nel corso della serata, a cui hanno preso parte una trentina di cittadini castrocaresi: la sicurezza, in primis. William Sanzani non ha espresso alcuna preclusione alle ronde, pur dichiarando di preferire un approccio partecipato alla sicurezza. Sulla questione dei furti, il suo motto è: tolleranza zero.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Gianni Piolanti, che vedrebbe bene un coordinamento con Forlì per garantire un maggior pattugliamento del territorio da parte delle forze dell’ordine. Posizione, questa, che trova d’accordo anche Davide Zoli: contrario alle ronde, chiederebbe il parere e l’approvazione preventiva dei cittadini prima di iniziare una qualsiasi politica sulla sicurezza. Partecipazione è, infatti, la sua parola chiave.

Sulla questione della sicurezza è intervenuto anche il sindaco Francesca Metri che ha specificato: «Le telecamere per la videosorveglianza, a lungo promesse da questa giunta, sono arrivate. Entro poche settimane, sedici telecamere saranno installate ai quattro ingressi del paese. Sulle ronde io sono sempre stata contraria, invece».

Venendo alla questione terme, è scontro aperto, anche se pacato, tra la visione di Luigi Pieraccini e quella di William Sanzani: il primo vedrebbe bene un ritorno al turismo termale classico, mentre il secondo non ha alcuna pregiudiziale verso forme nuove di termalismo. Dalla parte di Pieraccini si schiera anche Gianni Piolanti: rilancio del termalismo classico, l’elemento che più di ogni altro ha fatto la fortuna di Castrocaro.

Nel dibattito spunta anche una novità: la chiusura al traffico di Terra del Sole. D’accordo Piolanti e Zoli, che ne farebbero una zona a traffico limitato, anche se consci dei costi. Anche su questa possibilità, i due concordano sulla necessità di esaminare le proposte dei cittadini. Sanzani trova, invece, necessaria la partecipazione dei cittadini alle decisioni in merito alle opere di riassetto architettonico: «Una volta c’erano tanti soldi e si potevano fare tante cose. Oggi i soldi sono pochi: possiamo solo fare meno opere, purché di qualità. E anche per capire quali siano le reali necessità del paese serve il parere della cittadinanza». La questione dei fondi, soprattutto per la ristrutturazione urbanistica e architettonica e la salvaguardia ambientale, è primaria: dove trovarli? Gianni Piolanti confessa di non avere la soluzione in tasca. Ma fa sorgere il dubbio: «Non è impossibile trovare i soldi. Per il restauro del San Domenico li hanno trovati, no?».

In sintesi, partecipazione e condivisione. Il pericolo, tuttavia, è quello di scivolare nel populismo. Ma i candidati avranno altre occasioni per dimostrare che questo rischio non sussiste.

 

                                                                                                      (Michele Dori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.