14 marzo 2012 - Forlì, Agenda, Cronaca, Cultura, Eventi, Sport

Fa tappa a Forlì Corritalia

L’evento è promosso da AICS in occasione del 50° della fondazione

Correre per il proprio benessere fisico, ma anche per riscoprire insieme scorci, vie e piazze della nostra città. Si possono riassumere così le finalità di Corritalia, la manifestazione podistica nazionale non competitiva organizzata da AICS Associazione Italiana Cultura Sport e giunta quest’anno alla21esima edizione.

 

Come di consueto Corritalia avrà luogo in contemporanea nelle strade di varie città italiane, circa una cinquantina come lo scorso anno. Una formula ormai consolidata, attraverso la quale AICS vuole promuovere un momento di aggregazione e di riscoperta dei diversi territori e delle loro eccellenze culturali, artistiche, architettoniche e paesaggistiche. Ma Corritalia, che ogni anno richiama circa 100mila atleti tra professionisti, amatori e appassionati, è anche e soprattutto un evento sportivo per tutti: per questo alla competizione riservata ai tesserati AICS delle categorie promozionale, assoluti e master, si affianca una gara non competitiva a passo libero per tutte le categorie compresi i più piccoli, grazie anche al coinvolgimento delle scuole.

 

L’evento, la cui denominazione completa quest’anno è Corritalia – Insieme per i Beni Culturali Ambientali, per un invecchiamento attivo e per la solidarietà tra le generazioni, si lega come da qualche tempo a questa parte alle iniziative della Commissione europea, che ha dichiarato il 2012 “Anno dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni”. La manifestazione cerca così di sensibilizzare istituzioni e società civile sulla necessità di creare opportunità occupazionali, soprattutto nell’ambito del volontariato, per il crescente numero di anziani, aiutandoli così a mantenere un ruolo attivo e incoraggiando un invecchiamento in buona salute anche attraverso la pratica di un’attività sportiva mirata.

 

In particolare, a Forlì, Corritalia si svolgerà sabato 17 marzo in Piazza Saffi a partire dalle 9,30 e, come di consueto, coinvolgerà studenti, insegnanti e genitori degli alunni delle scuole secondarie di primo grado di fforlì.

Corritalia, gode del patrocinio dei Ministeri per i Beni e le Attività Culturali, dell'Ambiente e della Cooperazione Internazionale ed Integrazione ed ha ricevuto anche quest’anno una medaglia commemorativa del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha così voluto celebrare la manifestazione e le sue finalità.

 

Inoltre, questa 21esima edizione ha un sapore particolare, in quanto si inserisce all’interno dei festeggiamenti per i 50 anni di AICS che ricorrono proprio nel 2012: mezzo secolo nel quale l’Associazione Italiana Cultura Sport ha lanciato iniziative e campagne di sensibilizzazione che dal puro ambito sportivo si sono progressivamente allargate alla sfera del tempo libero, inteso come momento a disposizione dell’individuo per la crescita personale, così come alla solidarietà, alla promozione culturale, all’attenzione verso l’ambiente o nei confronti degli emarginati e dei diversi, fino al sostegno di strutture di promozione sociale e di volontariato.

 

Proprio queste campagne e le immagini che le hanno contraddistinte sono al centro di una mostra itinerante che attraverserà l’Italia intera: un vero e proprio roadshow in 10 tappe tramite il quale AICS porterà in varie piazze anche la propria storia, le iniziative e i valori veicolati in 50 anni di attività. La mostra, che nella nostra città verrà allestita in Piazza Saffi, vede protagonisti infatti una ventina di manifesti che riportano le più significative campagne realizzate dal 1962 a oggi per AICS, molte delle quali firmate da prestigiosi illustratori come Nani Tedeschi. Questi manifesti, attraverso una staffetta portata avanti da vari testimonial, attraverseranno il Paese da Nord e da Sud a partire dal 12 marzo (Torino, Brescia, Padova, Forlì, Firenze, Siracusa, Reggio Calabria, Foggia, Potenza e Napoli le tappe) per giungere infine a Roma il 24 marzo, quando si terrà l’appuntamento conclusivo.

 

Anche attraverso questo importante patrimonio iconografico AICS vuole raccontare i suoi primi 50 anni, caratterizzati da un impegno sempre crescente nell’ambito della promozione sportiva, culturale e sociale. Mezzo secolo di vita che AICS, che oggi conta oltre 850mila associati costituendo la terza associazione a livello nazionale per importanza e impegno nella promozione di attività dilettantistica sportiva, continuerà a celebrare con una lunga serie di iniziative nel corso del 2012. Per maggiori info: www.aics.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.