10 marzo 2012 - Forlì, Sport

L'ora della verità

Dentro o fouri per Libertas Hockey Forlì, che con la poule retrocessione si gioca la permanenza in serie A2

Archiviata la stagione regolare, il Campionato Nazionale di hockey inline di serie A2 entra nel vivo con le otto squadre partecipanti equamente suddivise in una Poule Promozione e in una Poule Retrocessione. Così mentre la Polisportiva Molinese, i Raiders Montebelluna, i Draghi Torino e i Pattinatori Sambenedettesi si contenderanno l’unico ambito biglietto per la massima serie (A1), la Libertas Hockey Forlì incrocerà le stecche con Lepis Piacenza, Rhinos Treviso e Catania Flames per scongiurare il declassamento in serie B.

 

L’esordio forlivese è fissato per sabato 10 marzo, alle ore 21, tra le mura casalinghe del Pattinodromo Comunale Coperto “Parco Incontro” di via Ribolle, contro i Lepis Piacenza.

 

La partita verrà ripresa dalle telecamere di Star Channel e trasmessa in diretta streaming su www.starchannel.it.

 

La formula della Poule Retrocessione prevede un girone “all’italiana” (partite di andata/ritorno) con relativa classifica (3 punti vittoria, 1 punto pareggio, 0 punti sconfitta) e l’ultima squadra in ordine di piazzamento retrocessa in serie B.

 

Dunque 6 giornate in cui la Libertas Hockey, se dimostrasse di aver fatto tesoro degli errori commessi in stagione regolare, potrebbe dare una nuova chiave di lettura ad un 2011-12 altrimenti fallimentare. Dopotutto, da quando il mese scorso è sfumata l’opportunità di lottare per l’approdo in A1, i primi punti che contano davvero sono i 18 messi in palio da qui al 21 aprile prossimo. Il resto ormai non conta più e la classifica azzerata dovrebbe aiutare i romagnoli a superare l’impatto psicologico dello scendere in pista sempre da sfavoriti.

 

Non che sulla carta non sia così, contro i piacentini lo è di sicuro, essendo gli emiliani gli unici avversari di questa fase a cui i forlivesi non sono riusciti a strappare nemmeno un punto nei precedenti due incontri, che i Lepis si aggiudicavano senza problemi rispettivamente 7-1 e 6-2. Però adesso la Libertas Hockey ha davanti a sé l’opportunità di riscattarsi, agli occhi del proprio pubblico e di un avversario che, pur non sottovalutando la sfida, probabilmente crede di aver già inquadrato il potenziale forlivese.

 

Stravolgere i pronostici, soprattutto tra le mura domestiche, è alla portata dei romagnoli, a patto che mantengano la concentrazione e la determinazione ai massimi livelli e per tutti i 50 minuti di gioco. Ancora una volta il roster, tra infortuni (Luca Rosetti) e indisponibilità, non sarà al completo, come del resto raramente in questa annata lo è stato, quindi niente scuse: i ragazzi di coach Domenico Comai dovranno dare dimostrazione di essere una squadra, ancor di più, un gruppo coeso e motivato al raggiungimento dell’unico risultato accettabile, la vittoria. Crederci sarà già essere “a metà dell’opera”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.