10 marzo 2012 - Forlì, Agenda, Cultura, Eventi, Società

Un zir par Furlè, da domenica partono i tour per riscoprire la città

Parte domenica 11 marzo e durerà fino al 17 giugno compreso “Un zir par Furlé”, l’iniziativa correlata alla mostra dei Musei Civici del San Domenico "Wildt. L'anima e le forme da Michelangelo a Klimt" – che chiuderà i battenti proprio domenica 17 guigno 2012.

 

Gli itinerari gratuiti si svolgeranno con partenza alle ore 16,30 dal piazzale antistante i Musei Civici  per il centro storico di Forlì e rappresenteranno un'occasione per quanti arriveranno per la prima volta a Forlì -  ma anche per chi c'è già stato o per chi ci abita - di scoprire (o riscoprire) i tesori d'arte, i monumenti, gli angoli suggestivi che la città custodisce, sicuri che la loro bellezza lascerà un piacevole ricordo invogliando un gradito ritorno.

Il percorso si articolerà attraverso via Cobelli , dove si trova la chiesina del Miracolo, luogo caro alla memoria dei forlivesi perché vi fu rinvenuta l'immagine sacra della Madonna del Fuoco, patrona della città.

 

Successivamente si imboccherà il Corso Garibaldi, la via che ha ereditato l'antico tracciato della via Emilia lungo la quale fu fondata la romana Forum Livii, per ammirare i palazzi che la nobiltà locale eresse a gloria del proprio casato, come i Palmezzano e i Gaddi.

 

Si proseguirà quindi per via Gaddi, caratteristica e pittoresca dopo il ripristino della vecchia illuminazione a gas, per continuare lungo via Maroncelli, dove sorge la casa natale del patriota reso immortale dalla penna di Silvio Pellico.

 

Sempre lungo via Maroncelli non può mancare una sosta alla Casa del Mutilato, costruzione esemplare dell'architettura del Ventennio, su progetto di Cesare Bazzani.

 

Da lì si arriverà in piazza Duomo per ammirare la Cattedrale, di poderoso aspetto neoclassico dopo la ricostruzione del XIX secolo, decorata con pitture murali di Pompeo Randi ma anche di artisti del calibro di Cignani, che qui realizza forse l'ultima grande decorazione barocca nella cupola della Cappella della Madonna del Fuoco.

 

Percorrrendo Via delle Torri la visita si concluderà nel cuore della città, Piazza Saffi, circondata da architetture che scandiscono la storia di Forli: il Palazzo Comunale e quello del Podesta, Palazzo Alberti, il Palazzo delle Poste e quello degli Uffici Statali.

 

Ultima tappa sarà la chiesa abbaziale si San Mercuriale, l'edificio di culto più antico della città, un vero e proprio museo che custodisce opere del Maestro dei Mesi di Ferrara, Simone di Ferruccio da Fiesole, Marco Palmezzano, Sante di Tito Titi, il Passignano e il Cigoli.

Si potrà partecipare gratuitamente agli itinerari presentando il biglietto della mostra dei Musei Civici del San Domenico "Wildt. L'anima e le forme da Michelangelo a Klimt".

 

L’iniziativa è organizzata da Amphora e Romagna Souvenir , con il patrocinio della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Per informazioni

Amphora

Tel. 0543 540196 - 333 7204218

E-mail: info@coopamphora.it                     

                                                                                  (Chiara Macherozzi)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.