27 febbraio 2012 - Forlì, Cesena, Società

50 milioni di euro per fare fronte ai danni della neve

Complessivamente sono giunte agli uffici della Provincia di Forlì Cesena 332 segnalazioni, un dato che risulta essere ancora parziale, in quanto molte aziende del territorio non sono riuscite a segnalare e quantificare i danni rilevati.

La conta dei danni è parziale ma già allarmante: si parla infatti di richieste per 21milioni di euro.

La Provincia sta in questi giorni effettuando i sopralluoghi di rito per evitare che si accatastino le richieste di danni, visto che il settore oleario e quello apistico non hanno ancora potuto quantificare le perdite. Anche l’ortofrutta rimane fuori dai conti preliminari: il danno alla produzione lorda è ancora da stimare per gli effetti del gelo.

Le segnalazioni sono raccolte grazie al contributo degli uffici tecnici delle Associazioni Agricole, mentre le verifiche vengono attuate attraverso l’incrocio delle mappe catastali, la cartografia e la produzione di immagini aeree. I sopralluoghi e le valutazioni sono a carico del servizio Agricoltura, che si occupano inoltre del calcolo dell’incidenza del danno sul valore delle produzioni.

In base a criteri stabiliti, gli agricoltori possono usufruire di polizze assicurative, di esoneri del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e di eventuali proroghe delle scadenze delle rate di prestiti o mutui richiesti per l’attività agricola.

La Provincia di Forlì Cesena sottolinea come l’assessorato regionale abbia già notificato a Bruxelles la richiesta di attivazione della misura 126 del Piano di Sviluppo Rurale per il ripristino del potenziale agricolo danneggiato da calamità naturali.

L’obiettivo  è quello di poter coprire tutte le spese di bonifica dei siti danneggiati.

Questi sono i provvedimenti che riguardano esclusivamente il comparto agricolo, ma nella realtà dei fatti sono numerosi i danni e i finanziamenti necessari  per tornare alla normalità in tutto e per tutto.

Secondo le stime, che come detto sono aggiornate alla data odierna, tra le spese di Comuni e Provincia di Forlì Cesena l’ammontare dei danni si aggira intorno ai 16 milioni di euro.

I costi per strade, scuole ed edifici della provincia, tra le segnalazione della Protezione Civile ed i dati forniti dai Sindaci di Forlì e Cesena,  la stima si aggira intorno ai 34 milioni di euro.

Il conto dunque è salatissimo: per riportare l’efficienza dei servizi ad un livello normale, serviranno 50 milioni 500 mila euro

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.