15 febbraio 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca

Caccia, gli animalisti potrebbero avere la meglio sulle doppiette

Il calendario venatorio della Regione Abruzzo è stato giudicato illegittimo dalla Corte Costituzionale. Una sentenza, questa, che potrebbe avere riflessi negativi anche in Emilia Romagna, dove il calendario è formalizzato attraverso una legge provvedimento proprio in questi giorni in discussione, e non con un atto amministrativo come ha indicato la Consulta con la sentenza numero 20 del 25 gennaio scorso.

“Sono particolarmente preoccupato per questa sentenza della Corte Costituzionale", interviene a proposito il consigliere regionale Luca Bartolini

(Pdl) dopo aver letto le motivazioni prodotte dai giudici costituzionali. “Lo dico come cacciatore e come amministratore: ancora una volta la politica anticaccia ha vinto grazie a delle sentenze che continuano a generare incertezze tra chi pratica l'attività venatoria. Mi chiedo se si sia pensato agli effetti che può generare questa sentenza. Se i calendari saranno approvati con un atto amministrativo, e non più con una legge come succede adesso, allora fioccheranno ricorsi e controricorsi al Tar e le associazioni animaliste potrebbero tenere sotto scacco tutto il mondo della caccia, impedendo, attraverso un ostruzionismo giudiziario, il normale svolgimento dell'attività venatoria. La caccia, invece, ha bisogno di certezze: leggi e norme chiare, che non cambino in continuazione. Ormai ad ogni mese c'è una novità e un adempimento burocratico nuovo che il cacciatore deve rispettare: lo dico da tempo, soprattutto in Emilia-Romagna un cacciatore ha bisogno del commercialista per poter rispettare tutto ciò che gli viene richiesto. Per poter sparare un colpo deve perdere giorni e giorni tra uffici, carte e timbri.

E' assurdo che per praticare una passione si sia costretti a subire tutto questo - conclude Luca Bartolini - alla faccia della semplificazione e della libertà. L’Emilia-Romagna ricorra contro questa impostazione.".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.