13 febbraio 2012 - Forlì, Cronaca

Irst, "ospite alato", davvero inatteso

Disorientato dalla tormenta di neve del fine settimana scorso, un airone bianco maggiore ha trovato riparo all’IRST. Prontamente soccorso è stato consegnato al Centro Recupero Fauna Selvatica di Ravenna dove sarà accudito prima del rilascio in libertà

Tentava di entrare nella Medicina Nucleare Diagnostica dell’IRST per ripararsi dal freddo e dalla bufera di neve abbattutasi sulla Romagna e sulla Vallata del Bidente nello scorso fine settimana. Uno splendido esemplare di airone bianco maggiore – specie migratrice protetta abituale degli ambienti umidi, canneti, rive di laghi e fiumi – è stato salvato domenica da alcuni dipendenti dell’Istituto.   

“Si è fatto prendere senza timore – dice Giovanni Benazzi dell’Ufficio Tecnico IRST, tra i “soccorritori” del migratore – quasi avesse capito che volevamo aiutarlo. Voleva entrare nell’ingresso della PET. Abbiamo subito contatto chi potesse prendersene cura al meglio, il Centro Recupero Fauna Selvatica di Ravenna. Sarà in buone mani  e finita la  neve potrà vivere nelle nostre paludi”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.