9 febbraio 2012 - Forlì, Cronaca

Spada e Ragni (PdL), bocciano Balzani, "colpevole" ora di aver riaperto le scuole

Sull’emergenza neve intervengono duramente anche i consiglieri di area PdL, Alessandro Spada e Fabrizio Ragni che esprimono il loro dissenso all’ordinanza di riapertura delle scuole.
“Risulta davvero incomprensibile la decisione del Sindaco Balzani di riaprire le scuole senza prima aver ripristinato accettabili condizioni di sicurezza per i bambini e i genitori – spieganno i due consiglieri comunali - Sarebbe bastato un giro per le strade di Forlì, incluse le aree limitrofe i plessi scolastici, per comprendere che gran parte della viabilità cittadina presenta ancora ampie criticità e soprattutto i marciapiedi versano in situazioni di elevata pericolosità a causa delle lastre di ghiaccio presenti”.
Le critiche si spostano dal primo cittadino a tutta l’amministrazione, incolpando le istituzioni di non essere stati efficaci nel garantire i servizi di pulizia delle strade e di gestione dell’emergenza.  
“Un’Amministrazione seria si sarebbe dovuta preoccupare di ripulire dal ghiaccio le zone intorno alle scuole prima di riaprirle ai ragazzi oppure, in caso contrario, avrebbe potuto prolungarne la chiusura, viste anche le previsioni atmosferiche preannunciate per i giorni a venire”, continuano gli esponenti del PdL, che annunciano la presentazione di un’interpellanza urgente per conoscere le motivazioni che hanno spinto Balzani a prendere questa decisione che Spada e Ragni considerano senza mezzi termini “sbagliata ancora una volta”. I consiglieri inoltre desiderano sapere dal primo cittadino “quali ripercussioni sull’incolumità dei forlivesi ha portato una simile decisione. Risulta ad ogni buon conto, anche in considerazione di questo ennesimo errore, la totale inefficienza della Giunta Balzani a gestire in modo adeguato l’emergenza neve”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.