31 gennaio 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società

Federmarma, rientra "momentaneamente" lo sciopero indetto

Federfarma, attraverso il presidente comunica di aver deciso di differire la giornata di chiusura delle farmacie proclamata per il 1° febbraio prossimo. Tale decisione, comunicata all’Autorità di garanzia sul diritto di sciopero, è stata presa alla luce di una serie di segnali di attenzione nei confronti delle richieste avanzate dalla categoria per rendere sostenibile l’impatto sul servizio farmaceutico del decreto-legge sulle liberalizzazioni.

"Federfarma è stata convocata dal Ministro della salute Renato Balduzzi il 1° febbraio e tale invito non può che essere inteso dalla scrivente come un momento di confronto costruttivo - si legge nella nota diffusa dalla federazione che raggruppa le farmacie private - alcune forze politiche, nel dichiarare il loro impegno a migliorare i contenuti del decreto, hanno invitato a sospendere lo sciopero per avviare un dialogo costruttivo e individuare le possibili modifiche al provvedimento".

Tra i diversi impegni inseriti in calendario, anche la convoca della decima commisisone Industria del Senato che rivecerà Federfarma il prosismo 3 febbraio in un'audizione delle categorie interessate.

Lo sciopero dunque rientra, non a titolo definitivo, grazie all'interessamento del Governo che ha aperto le porte al dialogo e alla possibilità di risolvere la questione liberalizzazioni, prestando attenzione anche alle motivazioni dei farmacisti.
"Lo sciopero non è tuttavia annullato, ma è solo differito -conferma il comunicato ufficiale della federazione -  Federfarma infatti si riserva di valutare l’esito degli incontri previsti per assumere le opportune decisioni in merito, ivi compresa, se necessario, la proclamazione di nuove iniziative di sciopero, come deliberato dall’Assemblea Nazionale del 20 e 21 gennaio scorso".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.