25 gennaio 2012 - Forlì, Cronaca, Politica

Civitella, Rifondazione detta le regole per andare avanti

Segretario e assessore del partito, lanciano l'ultimatum alla Giunta Bergamaschi

Da un anno a questa parte la situazione politica del Comune di Civitella di Romagna, a causa delle tensioni interne al PD locale, è in continua fibrillazione e rischia di compromettere il lavoro dell’Amministrazione”. Lo denuncia  Nicola Candido Segretario del Partito della Rifondazione Comunista che torna sulla questione della crisi di Giunta per affrontare un discorso più ampio e di attualità come quello della crisi: “la crisi economica e i tagli del governo Monti hanno raggiunto anche le nostre ‘amate oasi’, mettendo in difficoltà non solo i cittadini, ma anche chi, come noi, ha  amministrato questo Comune con senso di responsabilità, dedizione nella costruzione di un percorso condiviso e voglia di realizzare progetti nuovi”.
“E' ormai troppo tempo che ci occupiamo di questioni interne alla maggioranza, a prevalenza ‘piddina’ – continua il segretario di Rifondazione supportato anche dall’assessore Tania Ravaioli -  ma ora basta futili contrapposizioni, che non servono al bene dei cittadini e che i cittadini non hanno di certo voluto”.
Detto questo Rifondazione si presenta alla maggioranza con quattro precise richieste, che suonano come un ultimatum e “conditio sine qua non” per continuare a far parte dello stesso governo. La spaccatura è evidente.
“Chiediamo al PD provinciale di esprimersi in merito alle gravi dichiarazioni rilasciate dai propri esponenti locali, in quanto lesive nei confronti dell'operato di tutto il gruppo di maggioranza”, decretano Candido e Ravaioli.
La seconda richiesta avanzata si rivolge direttamente al primo cittadino di Civitella, Pierangelo Bergamaschi. In questo caso gli esponenti di Rifondazione invitano il Sindaco a procedere al più presto nella designazione delle nomine per evitare un immobilismo che la cittadina montana rischierebbe di pagare a caro prezzo.
Si passa poi al tema del bilancio di previsione: “chiediamo ai consiglieri di maggioranza di avviare immediatamente, assieme alla giunta,  un processo di condivisione ampio sul bilancio di previsione 2012, con i cittadini e le categorie produttive, cercando di adottare tutte le misure possibili a tutela dei cittadini più svantaggiati e delle fasce più deboli, quindi a sostegno di pensionati, di lavoratori, di precari, di giovani in cerca di occupazione, e di tutte quelle persone così duramente colpite dalla crisi economica e dagli effetti di questa manovra iniqua ed ingiusta”, spiegano Nicola Candido e Tania Ravaioli.
Ultimo, ma non in ordine di importanza, l’appello di dare avvio, finalmente, alla progettazione del centro giovani, “come deciso anche in sede di Giunta e in Consiglio Comunale, precisano i membri di Rifondazione, per arrivare al più presto alla conclusione del primo stralcio del piano, finanziato dalla Regione con 34 mila euro.
“Queste le condizioni per continuare insieme un percorso amministrativo che ci siamo impegnati a sostenere – tuonano il segretario e l’assessore - speriamo che il senso di responsabilità prevalga su ogni altra cosa e che si possa continuare con politiche concrete a favore dei cittadini”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.