24 gennaio 2012 - Forlì, Cesena, Agenda, Cronaca, Economia & Lavoro

Seminario internazionale sulla prevenzione e i rischi ambiental

La Provincia di Forlì–Cesena accoglie per la seconda volta le sei delegazioni europee del progetto europeo MiSRaR, provenienti da Olanda, Estonia, Portogallo, Bulgaria e Grecia. Obiettivo del progetto, finanziato dal Programma Interreg IVC, è la mitigazione dei rischi ambientali attraverso un’attività di scambio di conoscenze tecniche ed esperienze tra i diversi partner, sia a livello di politiche di prevenzione dei rischi ambientali sia nella concreta messa in opera di soluzioni per fronteggiare eventi calamitosi.
 
Giunti al 12° seminario tematico, il secondo organizzato dalla Provincia di Forlì–Cesena, i sette Paesi si confronteranno sul tema “Lobby e Advocacy”, cioè sull’influenza esercitata dai “soggetti portatori di interesse” nei processi decisionali delle politiche di gestione dei rischi ambientali.
Generalmente, in Italia, l’attività di lobby è percepita con diffidenza, ma nel resto dell’Europa è intesa in modo positivo: uno o più gruppi di interesse, più o meno eterogenei, portatori di interessi specifici all’interno di un dibatto che implica diversi beni e valori. Obiettivo del seminario tecnico, che si terrà mercoledì 25 e giovedì 26 gennaio, è prendere coscienza dell’importante contributo che questi soggetti possono apportare nelle politiche di prevenzione e promuovere il loro coinvolgimento sin dalle prime fasi del processo di mitigazione. I gruppi di interesse, infatti, possono contribuire con punti di vista diversificati alla determinazione degli obiettivi e, se adeguatamente coinvolti, possono concorrere al miglioramento/ottimizzazione degli strumenti di gestione del territorio.
 
Durante i due giorni di seminario i sette partner confronteranno le proprie esperienze nazionali sull’argomento “Lobby e Advocacy” portando, in alcuni casi, anche esempi concreti. La Provincia di Forlì–Cesena illustrerà i progetti e il complesso degli interventi realizzati sul nodo idraulico di Cesenatico, mettendo in luce il ruolo e gli effetti del dibattito che ha preceduto le scelte progettuali definitive.
Le tematiche verranno presentate in aula da Oscar Zani, dell’Autorità dei Bacini Regionali Romagnoli e da Claudia Casadei, Responsabile della Protezione Civile della Provincia di Forlì–Cesena. Sarà presente inoltre Piero Gallina, Presidente della Provincia all’epoca del dibattito sul nodo idraulico di Cesenatico. Giovedì 26 il gruppo effettuerà una visita guidata a Cesenatico, dove concluderà i lavori.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.