24 gennaio 2012 - Forlì, Cesena, Cronaca, Società

Anche dalla Prefettura arriva la netta condanna al folle gesto di Durazzanino.

Nel corso della seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato ieri, è stata posta all’attenzione delle autorità intervenute la disamina dei possibili riflessi sull’ordine pubblico del fermo, proclamato da una delle associazioni di categorie dell’autotrasporto ed attuato anche in questa provincia, ed il grave atto vandalico perpetrato ai danni di una postazione fissa per il controllo del rispetto dei limiti di velocità lungo la SS 67, nei pressi di Durazzanino.
Si è parlato dunque di Durazzanino ma anche del fermo degli autotrasportatori, che proprio in queste ore sta mettendo in ginocchio tutto il sistema della grande distribuzione del sud Italia, con forti ripercussioni anche sul centro e sul nord del paese.
“La postazione, installata dal Comune di Forlì, ma dallo stesso disattivata da diversi mesi – si legge in una nota diffusa dalla Prefettura – è stata infatti oggetto di uno o più colpi di arma da fuoco : sull’inedito – per questa provincia – episodio stanno convergendo le indagini della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri che hanno assicurato il proprio massimo impegno. Unanime, peraltro, la condanna dell’inutile e inquietante gesto da parte dei vertici delle Forze di Polizia, del Sindaco del Comune di Forlì, della Provincia di Forlì-Cesena e del Comune di Cesena, presenti all’incontro innanzi indicato”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.