24 gennaio 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

Anche il PD disapprova le fucilate contro l'autovelox

Nota di disapprovazione anche dal PD forlivese in merito al grave atto di vandalismo di Durazzanino, dove l’autovelox, spento da oltre due mesi, è stato colpito più volte dai proiettili esplosi probabilmente da un fucile da caccia.  
“E’ con profonda preoccupazione che apprendiamo dell’atto vandalico avvenuto contro l’autovelox di Durazzanino”, spiegano il consigliere comunale e segretario territoriale del PD, Marco di Maio e Paride Maretti anche lui consigliere comunale del Partito Democratico e segretario del partito per il comune di Forlì.,
“Si tratta di un gesto grave e sconsiderato – continuano i consiglieri -  contro un autovelox spento da tempo, che deve far riflettere l’intera comunità forlivese, e in primo luogo tutti coloro i quali rivestono ruoli di responsabilità nei confronti dei cittadini, non solo i politici. Ci sono principi che non sono di alcun colore politico e tra questo c’è il rispetto delle regole”.
Gli esponenti del Partito Democratico chiedono che si abbassino i toni della discussione, evitando inutili speculazioni e spettacolarismi mediatici, che forse hanno fomentato questo malessere nei confronti delle forze dell’ordine e dei controlli effettuati.
“La legalità e le regole non sono di destra, centro o sinistra: sono regole e tutti abbiamo il dovere di rispettarle. Far leva sul malessere sociale e alimentarlo ad arte è pericoloso e rientra tra le cose più irresponsabili che si possano fare oggi – chiudono Dim Maio e Maretti - Ci si può dividere su tutto, ma non su ciò che deve tenere unità una comunità: il rispetto delle regole e della convivenza civile. Una responsabilità che riguarda tutti, non solo una parte e non solo la politica”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.