11 gennaio 2012 - Forlì, Cronaca, Politica, Società

Spada (PD): La questione degli autovelox? Un pasticcio del Comune

“Da sempre contrari all’installazione di autovelox fissi, in quanto strumenti utili solo a far cassa per il Comune ma assi poco efficaci in quanto a prevenzione, chiediamo attraverso apposita interpellanza un passo indietro di chi ha deliberato il posizionamento di tali apparecchi, con particolare riferimento all’autovelox di via Firenze a Villa Rovere”.Questa l’opinione di Fabrizio Ragni e Alessandro Spada, consiglieri comunali del PdL, che annunciano battaglia proprio in seno al Comune in merito alle sanzioni già applicate con i rilevatori di velocità a postazione fissa installati dall’amministrazione forlivese.

“Il gravissimo pasticcio– proseguono i consiglieri - che si sta configurando in relazione alla regolarità o meno del suddetto apparecchio evidenzia una chiara incompetenza della Giunta Balzani, pertanto chiediamo al Sindaco di trarne le conseguenze e compiere un gesto significativo in risposta all’evidente gravità della situazione, tranquillizzando altresì tutte quelle persone probabilmente multate ingiustamente”.

La battaglia del PdL sull’installazione degli autovelox prese avvio fin dal principio, quando l’amministrazione valutava ancora la possibilità di utilizzare questi apparecchi  e ne studiava la potenziale collocazione. Tutto il PdL si dimostrò compatto nell’opporsi a questo provvedimento e addirittura il consigliere regionale Luca Bartolini scese in campo per criticare l’operazione. “Le nostre perplessità e ora i fatti sembrano darci ragione – confermano Spada e Ragni - Pretendiamo dunque dal Sindaco di sapere, durante il Consiglio comunale di lunedì prossimo, il numero esatto delle multe effettuate con l’apparecchio di Villa Rovere, quanto ha incassato il Comune e quanto ha speso per installarlo, ma soprattutto chiediamo chiarezza una volta per tutte sulla questione che tale autovelox sia in regola con le norme vigenti oppure le stia violando”.

Il PdL fa riferimento anche ad una vera e propria contraddizione. La stampa locale nei giorni scorsi aveva annunciato che i multati dall’autovelox di Villa Rovere, non avrebbero ottenuto alcun risarcimento e il gruppo di minoranza in consiglio comunale chiede chiarimenti anche su questa faccenda: “Vogliamo sapere se il Comune di Forlì ha provveduto ad accantonare le cospicue somme eventualmente da restituire in caso di esito positivo delle centinaia di ricorsi presentati dai cittadini – concludono i rappresentanti del Popolo della Libertà che rilanciano -  In tal caso il municipio forlivese avrebbe speso due volte, per risarcire i cittadini e per l’erronea installazione, dunque chi ne ha deliberato il posizionamento non avrebbe più scusanti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.