22 dicembre 2011 - Forlì, Cronaca, Sanità

Il dottor Ibrahim confermato presidente del la Società Italiana di Osteoncologia

Dall’1 al 2 dicembre si è svolto a Torino presso la sede della Regione Piemonte, il terzo congresso nazionale della Società Italiana di Osteoncologia (ISO), l'associazione fondata dal Prof. Dino Amadori nel luglio del 2008 al fine di promuovere l’assistenza multidisciplinare, la ricerca e la formazione sui tumori che colpiscono le ossa (sia primitivi sia metastasi), oltre alla salute di questi tessuti durante i trattamenti oncologici. Il congresso ha riscosso molti consensi dimostrandosi un prezioso momento di crescita professionale per gli oltre 200 partecipanti provenienti dai diversi centri di cura e ricerca italiani.

 

Tra i protagonisti più attivi del congresso, indubbiamente, il CDO - Centro Multidisciplinare di Osteoncologia dell’IRST - Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori, fondato nel 2005 in collaborazione con l’AUSL di Forlì e l'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Il Dott. Toni Ibrahim, Responsabile del CDO, è stato infatti confermato presidente della Società per altri tre anni, mentre sono stati eletti alla carica di Tesoriere e Membro del Collegio dei Sindaci rispettivamente il Dott. Roberto Casadei (IOR Bologna) e il Dott. Stefano Severi (IRST Meldola).

Numerosi i contributi scientifici (due comunicazioni orali e nove poster) presentati da professionisti del CDO fra i quali medici, biologi, data manager e infermieri. Due di loro hanno ricevuto il premio per la migliore ricerca. Si è trattato della Dott.ssa Federica Matteucci che ha illustrato uno studio condotto con il Dott. Riccardo Galassi volto a confrontare la FDG-PET-CT  con la scintigrafia scheletrica nella diagnosi delle metastasi ossee da carcinoma della mammella, e della Dott.ssa Marianna Ricci che ha presentato un lavoro sul ruolo predittivo di marcatori circolanti di metastasi ossea in pazienti con tumore alla mammella. Altri membri fra i quali il Prof. Dino Amadori (Presidente del Permanent Advisory Board dell’ISO) hanno partecipato come relatori e moderatori a diverse sessioni del congresso.

Oltre ai singoli specialisti, hanno preso parte ai lavori anche rappresentanti di sette importanti società scientifiche italiane: AIMN (Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare), AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), AIRO (Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica), SICP (Società Italiana di Cure Palliative), SIMFER (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitazione), SIOT (Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia) e SIRM (Società Italiana di Radiologia Medica).

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.