17 dicembre 2011 - Forlì, Agenda, Cultura

Ultimo appuntamento con i "Duetti in Pinacoteca"

Ultimo appuntamento, domenica 18 dicembre, alle 11, ai Musei San Domenico di Forlì, con i “Duetti in Pinacoteca”, ovvero con i “Concerti Aperitivo” che hanno animato il complesso di piazza Guido da Montefeltro da fine novembre con un grande concorso di pubblico ed unanime consenso.

Quest’ultimo incontro avrà per protagonista il duo Fantini-Spazzoli, ovvero l’oboista Roberto Fantini e il flautista Alessandro Spazzoli che eseguiranno la Sonata in Si min. n°4 op.2 (Largo - Vivace – Grazioso – Allegro) di Telemann, il Duetto in Sol Magg. n° 6 op.27 (Andante – Minuetto – Allegro) di Stamitz ed una Selezione di arie d’opera di Mozart, ovvero Non più andrai, Voi che sapete e L’ho perduta, me meschina da “Le nozze di Figaro”, Giovinette che fate all’amore e Là ci darem la mano da “Don Giovanni” e Der Vogelfaenger bin ich ja, Das klinget so herrlich e Ein Maedchen oder Weibchen da “Il flauto magico”.

A seguire, dopo un piccolo aperitivo, alle 12, Daniela Caponera e Serena Togni accompagneranno il pubblico in Pinacoteca per illustrare due Natività, cioè rispettivamente quella primo-quattrocentesca di Federico Tedesco e quella primocinquecentesca di Francesco Raibolini, detto il Francia.

 

 

Roberto Fantini, oboe - Diplomatosi presso il Conservatorio di Musica “G. B. Martini” di Bologna, entra a far parte del “Quintetto Malatestiano” dal 1986 e dal 1987 al 1989 collabora con la cooperativa Euphonia. Dal 1989 al 1991 frequenta i corsi orchestrali di Lanciano sotto la guida di Alberto Negroni. In questi anni incide due CD con i “Giovani Artisti Italiani”. Ha poi collaborato con i “Filarmonici di Bologna”, “Erlebnis” di Rimini, “Orchestra Sinfonica di San Marino”, “B. Maderna” di Cesena, “G.Verdi” di Milano, e “Filarmonica di Roma”. E’ docente sia di Oboe che di Teoria e Solfeggio presso l’Istituto Musicale “Masini” di Forlì e presso la scuola musicale “Vassura-Baroncini” di Imola. Nel 2003 si classifica 1° assoluto al 4° concorso nazionale di esecuzione musicale di Riccione nella categoria cameristica (con un quintetto di fiati).

 

Alessandro Spazzoli, flauto - Ha studiato composizione con Leonardo Lollini, Claudio Josè

Boncompagni e Gilberto Cappelli diplomandosi con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio di Cesena. È stato più volte ospite del festival "Metamorfosi del contemporaneo" di Cesena, dove sue composizioni sono state dirette da Alberto Caprioli e Francesco La Licata. Si è inoltre diplomato in flauto al Conservatorio di Bologna, perfezionandosi con Angelo Faja e Mario Ancillotti alla Scuola di Musica di Fiesole e con Severino Gazzelloni alla Accedemia Chigiana di Siena. Ha vinto premi in diversi concorsi flautistici nazionali ed internazionali ed è stato membro dell'Orchestra Giovanile Italiana. Alcune sue composizioni sono parte stabile del repertorio di numerosi gruppi cameristici; i suoi pezzi per chitarra sono regolarmente eseguiti dal loro dedicatario, Piero Bonaguri.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.