14 dicembre 2011 - Forlì, Cesena, Agenda, Economia & Lavoro, Sanità

Shopping consapevole e lotta all’abusivismo con CNA Forlì-Cesena in TV

Si avvicina il Natale e, nonostante la crisi, tutti noi siamo impegnati ad acquistare regali per i nostri cari e a farci belli per le feste. Ma come farlo in maniera intelligente?

 

Quest’anno è più facile, grazie a due campagne di CNA Forlì-Cesena, che saranno presentate in una puntata speciale della trasmissione “Ping Pong” su Teleromagna, che andrà in onda giovedì 15 dicembre alle ore 21.15 e in replica sabato 17 dicembre alle ore 23.15.

Alla trasmissione parteciperanno Enzo Cortesi, presidente di CNA Forlì-Cesena; Franco Napolitano, direttore generale di CNA Forlì-Cesena; Roberta Alessandri, presidente di CNA Federmoda Forlì-Cesena; Danila Padovani, responsabile di CNA Federmoda Forlì-Cesena; Rosanna Maroni, presidente di CNA Benessere e Sanità Forlì-Cesena e Remo Ruffilli, responsabile di CNA Benessere e Sanità Forlì-Cesena. Al telefono collegamenti con esperti delle materie trattate.

 

Partiamo dalla moda: “I love (good) Shopping” è la guida al fashion consapevole realizzata da CNA Federmoda di Forlì-Cesena. Un agile manuale pensato per presentare i valori racchiusi nel marchio “Made in Italy” e per far conoscere alcune eccellenze del nostro territorio. Con una raccolta di articoli e interviste che coinvolgono esperti della materia, CNA fornisce informazioni e strumenti per scegliere la qualità senza farsi confondere dalle tante sirene che oggi disorientano chi varca la soglia delle vetrine: prezzi troppo bassi (o troppo alti), etichette non veritiere, merci contraffatte e altro ancora. Non solo, sfogliando la guida, troviamo anche consigli di stile e scopriamo che nella nostra provincia molte imprese del settore moda hanno scelto la responsabilità e che per vestirsi con gusto e qualità è vincente il “chilometro zero”.

E per quanto riguarda la bellezza? Estetiste e acconciatori di CNA Benessere e Sanità sono pronte a fare sempre più belli i loro clienti. Ma quest’anno con una marcia in più: la campagna di sensibilizzazione “Vittima di un abusivo” contro i danni provocati l’esercizio abusivo delle loro professioni. L’abusivismo, fenomeno tipicamente italiano, nel campo di acconciatura/estetica si quantifica intorno al 30-35% del settore.

 

I rischi che si corrono affidandosi a soggetti senza titoli e senza professionalità, che operano in ambienti non regolari dal punto di vista igienico sanitario, non vanno sottovalutati. Dermatiti e altre malattie della pelle (micosi, funghi, allergie, macchie cutanee), causate da epilazioni non corrette, prodotti non testati e a volte scaduti. Epatite C o AIDS provocati da strumenti (ad esempio per manicure e pedicure) contaminati e non sterilizzati correttamente. Traumi muscolari e danni ai capillari causati da massaggi non professionali. Rischi da trattamenti chimici o prodotti non a norma, che possono provocare danni ai capelli e alla cute.

Le due campagne si inseriscono nel filone di azioni promosse da CNA Forlì-Cesena per promuovere la cultura della legalità presso le imprese e presso il consumatore finale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.