30 novembre 2011 - Forlì, Cronaca, Società

Crisi idrica, tutti al lavoro per scongiurare il razionamento

“Tutti hanno risposto al provvedimento emanato dalla Provincia e le ordinanze sono state recepite dai Comuni”, lo conferma Guglielmo Russo, Vicepresidente della Provincia di Forlì Cesena che, a margine di una conferenza, ha aggiornato la stampa sulla crisi idrica che sta colpendo duramente il territorio romagnolo. “Stiamo lavorando per evitare il razionamento dell’acqua e ad oggi possiamo confermare che ciò non accadrà”. L’ombra del razionamento si allontana nell’immediato, ma la preoccupazione resta: se entro il 12 dicembre prossimo non vi saranno precipitazioni significative, come del resto previsto dal servizio meteo dell’Arpa e della Protezione Civile, la diga raggiungerà il limite di 5 milioni di metri cubi d’acqua e scatterà la fase di allarme.

Il pompaggio dalla diga attualmente è stato ridotto a 43 mila metri cubi al giorno mentre proprio oggi il prelievo dalle falde e dai pozzi in miscelazione è salito da 400 a 600 litri al secondo.

Si sta dunque cercando di allontanare il più possibile lo sforamento del limite di guardia. Nel momento in cui l’invaso di Ridracoli scendesse sotto i 5 milioni di metri cubi, la diga sarebbe temporaneamente chiusa per approntare una verifica tecnica sanitaria delle acque al fine di prelevare altri 200 mila metri cubi d’acqua. “Oltre i 4 milioni e 800 metri cubi non andremo”, conferma Russo.

Nel frattempo il CER ha dato il proprio responso positivo all’installazione di una nuovo sistema di potabilizzazione e prelievo che verrà posizionato a Selbagnone. L’impianto sarà in grado di pompare fino a 200 litri di acqua al secondo: questo apparato va quindi a implementare il potabilizzatore già operante a Macerone, dalla portata di 40 litri al secondo

Stiamo cercando di operare in ogni modo possibile per fare fronte alla mancanza di precipitazioni. Una situazione come questa risale solo agli anni ‘50”, ha concluso Russo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.