30 novembre 2011 - Forlì, Cronaca, Sanità

A Forlì 21 milioni per le persone non autosufficienti

La Commissione “Politiche per la salute e politiche sociali” ha deliberato il riparto del Fondo regionale per la non autosufficienza. Il totale per le ASL dell’Emilia-Romagna ammonta a 461 milioni e 600.000 euro.

Per l’ASL di Forlì la cifra destinata alle persone non autosufficienti ammonta a 21 milioni 24.208 euro. La ripartizione prevede 15 milioni 113mila euro per le persone di età superiore ai 75 anni, 769mila euro per le gravissime disabilità acquisite e 4 milioni 704mila euro per la cura dei disabili. Sono contributi fondamentali per persone in difficoltà, che rappresenteranno una boccata d'ossigeno per le loro famiglie.

"L'Emilia-Romagna continua a sostenere il proprio impegno per la cura e l'assistenza sanitaria dei più deboli, nonostante l’azzeramento del fondo nazionale per la non autosufficienza operato dal Governo Berlusconi: quello, fortunamente alle spalle, è stato il governo nettamente più ostile alla famiglia - spiega il consigliere regionale Thomas Casadei - così come mostrano i numeri e al di là della propaganda anche dei vari leader locali. In particolare, la Regione non solo ha confermato i 70 milioni di euro di fondi propri, ma ha aggiunto altri 15 milioni che andranno a coprire parzialmente i 31 milioni che lo Stato non ha più trasferito. Si tratta di uno sforzo straordinario compiuto in un momento difficilissimo per gli enti locali che arrivano da anni di tagli indiscriminati attuati dal governo espressione di PDL e Lega e le cui ricadute non devono pesare sulle fasce più svantaggiate".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.