19 novembre 2011 - Forlì, Cesena, Cronaca, Economia & Lavoro

Aster, identikit della cooperativa

“Aster coop è una cooperativa che nasce dalla fusione di due piccole realtà nate a Udine nei primi anni. Il nostro fatturato è di circa 35 milioni di euro, ad oggi, con un’importante crescita negli ultimi 12/18 mesi”.

La crescita della cooperativa è il frutto di un lavoro molto importante di investimenti fatti per contrastare gli effetti di quella che è stata la più importante crisi dal 29.

“L’impresa ha sofferto soprattutto per quanto riguarda la logistica industriale – spiega Livio Nino presidente di Aster Coop – Sono 7 i milioni di euro investiti negli ultimi 12 mesi in una piattaforma che gestisce la logistica dall’alimentare al fresco e congelato. Il risultato è un bilancio a 21 milioni di euro lo scorso anno e ad oggi siamo a 35”.

La presenza sul territorio forlivese cesenata risale agli anni 90.

“L’analisi del mercato ha indotto la cooperativa a fare investimenti diversi nel 2000, da questa data sono iniziate le espansioni in quella che è la logistica alimentare con Coop ma non solo – prosegue Nanino - dal 2009 prestiamo opera anche nell’ambito farmaceutico e in particolare con il magazzino centrale che interessa tutto il Friuli Venezia Giulia”.

La vocazione alla cooperazione e alla gestione armonica del personale è la caratteristica che contraddistingue Aster Coop, proprio come sottolineato dal suo presidente: “Abbiamo sempre manifestato una grande attenzione all’organizzazione interna: nel 2000 con l’introduzione della legge 42 del 2001 abbiamo armonizzato statuto e regolamento interno per fare una rivisitazione complessiva che ci ha portato alla scelta di un modello prima non esistente, cioè il modello dualistico, modello tedesco, sempre mantenendo la natura cooperativa”

Risale al 9 maggio lo “sbarco” a Pievesestina, dove Aster Coop supporta la gestione logistica di Centrale Adriatica.

“Dal 9 maggio 2011 abbiamo acquisito la gestione dell’appalto di Centrale Adriatica a Cesena, modificando (come voluto da centrale adriatica), la realtà contrattuale. Dal 9 maggio Aster Coop, a differenza dei predecessori, ha deciso che tutte le attività fossero gestite in proprio senza processi di subappalto. Abbiamo svolto 2500 ore di formazione. Il primo mese e mezzo è stato necessario per attuare un piano di ristrutturazione di questo magazzino che ha significato 300 mila euro di investimenti e che si completerà a primavera con il ricambio del parco macchine. Il progetto è stato concordato e condiviso con Centrale Adriatica che ha avuto un approccio disponibile e positivo; gli interventi hanno riguardato la sicurezza interna, prima area di interesse per quanto ci riguarda, con una attività di manutenzione straordinaria, con la ristrutturazione di scaffalature e di ricertificazione di tutto l’impianto, con la pavimentazione e segnaletica .Altra area di intervento ha riguardato la parte informatica con investimenti di circa 200 mila euro, nell’acquisto dell’impianto dell’hardware e del voice speaking”.

 

La gestione del personale risulta un’altra caratteristica fondamentale nella presa in carico di una nuova struttura come quella di centrale Adriatica a Cesena. Ad esporre le caratteristiche del progetto, il vicepresidente e direttore delle risorse umane di Aster Coop Carlo Dileo.

“Aster Coop quando arriva su un territorio e prende in carico un nuovo appalto, poi su quell’ambiente ci mette le radici. Con lo stesso cliente noi siamo presenti dal 2003 a San Vito al Tagliamento dove abbiamo dato avvio al magazzino e formato i lavoratori che da allora sono ancora con noi.

Il turnover di Aster Coop  è pari al 5.8%, (sono rimasti a casa) poco più dei lavoratori che hanno avuto accesso al meritato pensionamento.

Sono 188 i soci lavoratori impiegati  con anzianità fino a 5 anni, 128 quelli compresi tra i 5 e i 10 anni e oltre 160 lavoratori quelli che lavorano con noi da oltre 10 anni”.

Per quanto riguarda l’assenteismo dal posto di lavoro, i dati sono altrettanto confortanti

“Abbiamo un tasso di infortuni che è prossimo allo 0,63%  - spiega Dileo - Per la malattia, il dato è assolutamente buono perché abbiamo un’assenza pari al 2.32%”.

Veniamo ora all’impianto di Cesena.

“Sono 249 persone le persone impiegate a Cesena, di cui 204 uomini, 45 donne, 116 sono italiani, 133 gli stranieri. Di questi 25 sono lavoratori interinali che al più presto verranno inseriti definitivamente in cooperativa -  – va avanti il vicepresidente di Aster Coop -  Quando abbiamo iniziato il 9 maggio sono stati ammessi in cooperativa sulla base della domanda fatta, 203 lavoratori e altri 40 lavoratori interinali. Dal mese di marzo abbiamo iniziato ad avere tutti i contatti possibili con la cooperativa uscente, con le organizzazioni sindacali, con i lavoratori, per portare loro tutte le informazioni possibili sulla modalità di diventare soci e sul sistema adottato da Aster Coop.

Al 2-3 maggio vi è stata una serrata trattativa con il sindacato con 4 sospensioni per ascoltare i lavoratori e arrivare alla sera del 3 di maggio a raggiungere l’intesa.

20 lavoratori esperienziati di Aster Coop hanno affiancato i lavoratori nello stabilimento di Cesena per avviare le procedure di messa in sicurezza, procedure di qualità, e ora si sta certificando anche la sicurezza, con il rinnovo del parco mezzi.

203 i lavoratori che hanno incominciato a maggio, ma oggi ci sono 249 persone che stanno lavorando con un rapporto sociale e lavorativo molto sereno che sta offrendo grani risultati”.

La cooperativa, inoltre, ha aderito alla Legacoop di Forlì Cesena.

“Aster Coop è una cooperativa solida e dinamica che si rende protagonista per la qualità e la diversificazione dei servizi – conferma Gabriele Zelli, dirigente area servizi di Legacoop Forlì Cesena - La loro presenza ha radici lontane e storiche per la collaborazione con la ex Zanussi oggi Electrolux.

Avere una loro ulteriore ramificazione, un insediamento è importante per il nostro territorio.Aster Coop cerca di affrontare la crisi promovendo nuovi servizi, puntando ad avere là dove operano rapporti con i soci lavoratori improntati alla massima correttezza investendo sulla sicurezza e sul lavoro in genere”. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.