Feltrinelli, ad aprile il centro di Forlì cambia volto

Feltrinelli arriva dunque a Forlì e aggiunge un nuovo tassello, forse quello definitivo, per parlare di rete Romagna, dopo le aperture di Ravenna, Cesena e Rimini.

I lavori di restauro al palazzo saranno terminati entro marzo 2012 e l’apertura della nuova attività, che ha come scopo primo  per amministrazione comunale e per la Fondazione, quello di rivitalizzare il centro storico cittadino, arriverà entro i primi 15 giorni di aprile.

“Sigliamo un contratto – spiega Piergiuseppe Dolcini presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì – che riguarda non solo l’occupazione degli spazi ma anche la loro gestione diretta da parte di Feltrinelli. Questo è un progetto che unisce la cultura all’intrattenimento per la città. E’ un ‘superluogo’ dove i giovani, tutti, possono crescere e nell’ideale Forlì diventa un luogo che aiuta la maturazione intellettuale e che offre quindi futuro ai giovani”.

Degli spazi a disposizione alla Feltrinelli, come detto, una parte sarà destinata ad uso commerciale, mentre un’altra consistente porzione sarà dedicata al “Caffè culturale”, un luogo di relax e di incontro tra i visitatori. Il chiostro interno, condiviso con l’istituto di credito, verrà ristrutturato e cambierà forma. Questo spazio sarà destinato ad appuntamenti culturali (mostre, incontri con l’autore ecc) che, come sottolinea Stefano Sardo direttore generale delle librerie Feltrinelli, “saranno almeno 12 all’anno, come stabilito con la Fondazione. Sono rimasto particolarmente colpito dalle opere messe in campo. Quello che ci troveremo davanti sarà un luogo commerciale, ma rivestirà anche un ruolo culturale. Forlì si caratterizzerà per un’offerta libraria importante, sui 400 metri quadri di vendita stimiamo di poter proporre ben 23 mila titoli”. Il Centro storico cerca una sua identità, una nuova dimensione che trova nella cultura la sua massima espressione, come sottolinea il primo cittadino di Forlì Roberto Balzani: “Il palazzo Talenti Framonti sarà un’importante snodo culturale di una città che cambia, una città della cultura e della conoscenza, che negli ultimi 10 anni non è più la stessa, come possono vedere gli stessi cittadini. Questo è un tassello importante di un percorso culturale che passa per il San Domenico, i palazzi storici del centro e si conclude nel Campus universitario”:

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.