7 novembre 2011 - Forlì, Cronaca

Processo agli inceneritori: Destinazione Forlì lancia la "carica"

Venerdì 11 novembre inizierà il processo contro gli inceneritori di rifiuti solidi urbani e speciali ospedalieri di Hera e di Mengozzi.

“Comunque vada sarà un successo perché i cittadini, con caparbietà, hanno cercato di creare il mondo migliore che desiderano, chiedendo giustizia su tante questioni legate alle autorizzazioni concesse ai due impianti e alla loro pericolosità”, commenta il leader della Lista Civica DestinAzione Forlì, Raffaella Pirini.

“Fu gravissimo, a suo tempo, non assumersi le responsabilità politiche […].A nulla valsero le sollecitazioni, le proposte e la riscrizione di un Piano Provinciale dei Rifiuti da parte di più di 11000 cittadini, di 409 medici, di tecnici, di professori universitari e di ex amministratori” Prosegue il consigliere comunale.
L’affondo è diretto all’amministrazione provinciale che, secondo la ricostruzione dei fatti ad opera dell’Associazione Clan Destino, avrebbe approvato la realizzazione di un nuovo impianto di incenerimento e l’ampliamento della struttura di Mengozzi, pur dovendo affrontare una Valutazione di Impatto Ambientale negativa conseguente al parere contrario di AUSL e Comune di Forlì. “Ancora ci si chiede come sia stato possibile per l'Amministrazione – conferma Raffaella Pirini - autorizzare un impianto che aveva una Valutazione di Impatto Ambientale negativa per il voto contrario di AUSL e del Comune di Forlì per quanto riguarda il nuovo inceneritore di Hera e concedere aumenti di potenzialità ai due impianti di Hera e di Mengozzi pur in presenza di una propria delibera di Giunta Provinciale del 2004 che vietava, in ottemperanza alla normativa nazionale e regionale, che in alcune aree a rischio, fra cui era inserito il Comune di Forlì, di aumentare i carichi di inquinamento”.
Ormai giunti al primo giorno di dibattimento la Lista Civica Destinazione Forlì e tutto il Movimento 5 Stelle si prepara compatto a supportare la causa, insieme alle Associazioni e i privati cittadini che si sono costituiti parte civile in questo dibattimento. “La lista civica DestinAzione Forlì e tutto il MoVimento 5 Stelle augura alle Associazioni di cittadini che si sono costituite parte civile e alla Magistratura un buon lavoro e invita le amministrazioni attuali a chiedere scusa a tutta la cittadinanza per gli errori commessi da altri, ma dello stesso orientamento politico, con azioni a supporto dei cittadini stessi ovvero sia con la costituzione di parte civile che con l'attuazione di qualsiasi progetto volto a perseguire gli obiettivi per i quali sono stati eletti dai forlivesi”.

Riceviamo e pubblichiamo un’ulteriore appello giunto in redazione da parte del Movimento 5 Stelle:

“Si invitano tutti i cittadini a partecipare attivamente alle fasi del processo, per far sentire il supporto della città alle due Associazioni che si sono costituite parte civile per un argomento che
coinvolge tutti e di voler dare, possibilmente, anche un aiuto economico per coprire le spese processuali”.

Chi volesse può effettuare un bonifico bancario ai seguenti IBAN:
- IT80L0335901600100000016590 (Banca Prossima, intestato a: Comitato WWF Forlì)
- IT44U0855613203000000246921 (Banca di Forlì, intestato a: Associazione Clan-Destino)
Specificando, nella causale, la voce: “Donazione processo Hera-Mengozzi”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.