3 novembre 2011 - Forlì, Cronaca

Bordata al Sindaco di Civitella: "siamo un Comune alla deriva e morente"

Il PdL cavalca la crisi politica che sta investendo il Partito Democratico a Civitella, dopo le dimissioni del vice sindaco Chiara Cesarini.

“Siamo alla deriva, un Comune alla deriva e morente”, Commentano con una nota i membri del Gruppo Identità e Coraggio-Pdl.

“Oramai tutti si sono resi conto che non ci sono possibilità di salvezza tranne lui e la combriccola ‘rifondarola’ del nuovo vicesindaco capace solo di partecipare a manifestazioni dove si distinguono personaggi come 'er pelliccia', rincarano la dose i consiglieri dell’opposizione. Il Gruppo Identità e Coraggio-Pdl torna poi a parlare del problema discarica.

“In questi ultimi giorni abbiamo avuto l’ennesima prova dello stato confusionale in cui versa il sindaco Pierangelo Bergamaschi, sulla discarica e su Hera.  Ogni giorno – dicono - leggiamo sui quotidiani una versione diversa, sembra un pugile frastornato che ad ogni giornalista racconta una storia diversa dell’incontro dove è stato riempito di pugni. Sarebbe il caso di avere dei

chiarimenti anche da chi lo ha preceduto, visto che ieri il nostro primo cittadino ha scaricato tutte le responsabilità sui precedenti amministratori, Felice e Stefanelli su tutti”.

La ventilata richiesta da parte di Hera alla Provincia di costruire una discarica per ‘rifiuti speciali’ nei terreni che la holding stessa ha comprato vicino all’area (ex discarica ora esaurita) per rifiuti solidi urbani pare sia stata la miccia, cortissima, che ha fatto brillare un conflitto profondo tra gli stessi membri della giunta Bergamashi. Le voci al momento non trovano alcuna conferma da parte del primo cittadino di Civitella, che nei giorni scorsi ha dichiarato la sua estraneità alla vicenda.

“Il PD tace perchè i suoi vertici provinciali non sanno cosa fare. Il vice sindaco in pectore é andata a Roma per fare l'indignata ma i veri indignati sono i cittadini civitellesi che si rendono conto come ormai il comune sia allo sbando”, sostengono i consiglieri di Identità e Coraggio che ribadiscono: “Il sindaco ha aperto più di  un mese fa una crisi senza riuscire a ricomporla, anzi nel frattempo ha perso altri pezzi, come suo solito starà valutando il da farsi e cercando il modo di scaricare su altri colpe che sono solo sue, tutto questo senza dare come suo solito alcuna risposta”. La presa di posizione si fa ancora più aspra con le affermazioni che chiudono la nota diffusa dal gruppo di minoranza di Civitella: “A questo punto chiediamo al suo partito, il PD, sempre che ci sia il PD a Forlì, di intervenire e fermare questo scempio, sarebbe il caso che i vertici provinciali e regionali tirassero fuori la testa da sotto la sabbia”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.