Forlivesi poco "creativi e inventori"

Se la ricerca è stata duramente colpita dalla crisi economica internazionale, anche il settore “brevetti” non se la passa meglio. Secondo quanto emerso da un convegno organizzato da Aster e tenutosi ieri a Bologna, in Emilia Romagna le “invenzioni” esclusive sono crollate negli ultimi 5 anni.

Nel 2006 i brevetti regolarmente registrati sono stati 1884 mentre, nel 2010 la cifra si è considerevolmente ridotta, toccando quota 1500.

Le zone che paiono aver risentito di più del calo, sono Piacenza, Ferrara e Forlì. Nel primo semestre in regione sono stati depositati solo 743 brevetti, con un calo netto pari al 9.6%.

La causa è da ricercare, secondo quanto emerso dal convegno, nella “fuga di cervelli” all’estero e nella crisi economica, che ha determinato un conseguente taglio alla ricerca . In Emilia Romagna tiene il passo solo Bologna che dal gennaio 2011 ha presentato e regolarizzato invenzioni per una quota superiore alla metà del totale regionale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.