26 ottobre 2011 - Forlì, Cronaca, Cultura, Eventi, Società

Il ricordo di Gino Mattarelli

I lavori inizieranno alle ore 18,00 ed inizieranno con l'intervento del sindaco di Forlì Roberto Balzani. Prenderanno quindi la parola Fabio Magnani (presidente Consorzio Solidarietà Sociale), Amedeo Scozzoli (presidente Confcooperative Forlì-Cesena), Claudia Fiaschi (presidente del Consorzio Gino Mattarelli) e Giuseppe Guerini (presidente di Federsolidarietà). Seguiranno gli interventi del figlio Piero, di don Dario Ciani, del senatore Lorenzo Cappelli e di Gianfranco Marzocchi. Coordinerà i lavori Roberto Zoli.
Nato a Casticciano di Bertinoro nell’ottobre 1921, Gino Mattarelli dedicò grande passione all’attività nel tessuto associazionismo cattolico, portando avanti anche una militanza politica nelle fila della Democrazia Cristiana fin dalla costituzione del partito.

L’impegno in politica fu per lui una logica conseguenza di quanto aveva respirato in gioventù, prima in famiglia, poi nella Fuci e nella Federazione Giovanile Diocesana.

Nel 1958, a soli 37 anni, venne eletto alla Camera dei Deputati e mantenne l'incarico parlamentare fino al 1976. In questo periodo fu segretario e poi presidente della Commissione Interni mentre nel governo Andreotti (1972/73) divenne sottosegretario alle Partecipazioni statali.
Gino Mattarelli mantenne sempre grande attenzione al territorio romagnolo e non venne a meno ad un impegno costante per l'affermazione della cooperazione.

Dal 1968 rivestì la carica di presidente dell’Unione Provinciale Cooperative, (incarico che ricoprì fino alla scomparsa).Si spense il 25 ottobre 1986, dopo essere stato colto da un improvviso malore mentre partecipava ad un convegno.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.