25 ottobre 2011 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

800 euro per sostenere le donne in difficoltà

Essere solidali anche in un momento di crisi non è davvero cosa da poco; tanto  meno se si è cassa integrati o addirittura senza lavoro.

Questo non è sembrata però una complicazione fuori misura per il Coordinamento Donne Electrolux che anche quest’anno si è mobilitato per raccoglie fondi in favore delle donne in difficoltà. Le quote rosa  nello stabilimento forlivese, che superano il 50%, e la loro sensibilità si è dimostrata in tutto e per tutto con la donazione al Centro Donna di Forlì di ben 800 euro.

I fondi saranno destinati all’acquisto di complementi di arredo per la “Casa Rifugio” (ad indirizzo segreto), che ospita donne vittime di maltrattamenti o violenze e che i servizi sociali hanno allontanato, allo scopo di tutelarle, dall’ambiente domestico.

Al momento la struttura, costituita di tre appartamenti, ospita due donne e quattro minori.

“Nonostante la situazione di crisi – spiega Tatiana Gentilini membro del Coordinamento – siamo riusciti a raccogliere la stessa quota dello scorso anno, tra l’altro con 120 dipendenti in meno”, segno questo di una sensibilità sempre maggiore al problema delle violenze e dei maltrattamenti ai danni delle donne.

“Questi non sono gesti scontati e che tutti gli anni diventano piccoli miracoli che si ripetono” ha commentato l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Forlì Maria Maltoni. Alla raccolta fondi hanno preso parte non solo tutto il comparto dei dipendenti, ma anche i quadri e i dirigenti di Electrolux. La direzione dello stabilimento ha inoltre donato dal canto suo una lavatrice che sarà installata proprio nella “Casa Rifugio”. “Quando si propongono queste iniziative in azienda, la sensazione è che tutti i problemi, le crisi e le tensioni vengano messe da parte per qualche istante, in favore del bene comune, specie se si tratta di solidarietà alle donne e al territorio”, conferma il Coordinamento. Quest’anno all’iniziativa hanno aderito anche i dipendenti della Marcegaglia che comparteciperanno all’arredamento della struttura protetta, gestita dal Comune di Forlì, donando altri 300 euro. Numerose sono le iniziative di solidarietà che il Coordinamento mette in atto per promuovere la non violenza sulle donne. “Questa è un’iniziativa ancora più bella – conclude Maria Maltoni – perché messa in campo da lavoratrici che si spendono per il bene comune, in una città come Forlì, amica delle donne”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.