24 ottobre 2011 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Politica

La Provincia di Forlì Cesena fuori dal tavolo di Crisi della Ferretti

Con l’inizio della cassa integrazione nel gruppo Ferretti, il capogruppo del PdL Stefano Gagliardi ha proposto un’interrogazione sul tema.

“La proprietà del gruppo Ferretti yacht ha rifiutato l'offerta avanzata dal gruppo cinese Shantui. Quali ragioni hanno portato a valutare inadeguata la proposta cinese, fatto  questo che non aiuta a chiarire come dare attuazione al piano di sviluppo aziendale? Cos’ è stato fatto dall’Ufficio crisi aziendali della Provincia?”.

“Non c’è stato fino ad ora alcun coinvolgimento diretto del Tavolo di crisi della Provincia, questo è positivo in quanto si ricorre alla Provincia quando entrano in crisi i rapporti bilaterali tra impresa e sindacati” ha risposto l’assessore al Lavoro Denis Merloni che ha poi aggiunto: “Ad oggi non c’è allarme per la Ferretti, ma ci sono segnali negativi per tutto il mercato della nautica dai recenti saloni di Genova e Cannes. Alla Ferretti questo ha comportato l’avvio di una cassa integrazione ordinaria, concordata con le organizzazioni sindacali. La proprietà della Ferretti è oggi dei creditori, il problema della Ferretti è essenzialmente finanziario”. Tra le ipotesi messe in campo negli ultimi mesi si era segnalata anche la possibilità di una joint venture con una società cinese e con un conseguente ingresso del gruppo nella stessa proprietà, per un valore di 100 milioni di dollari. Il gruppo Shantui, che prospettava un ingresso più forte e con un capitale più rilevante, è stata rifiutata perché avrebbe comportato un ingresso diretto nella gestione e nella produzione. “In queste ore si percorrono due strade: da un lato chiedere correzioni alla proposta del gruppo Shantui, dall’altro ricercare sul mercato finanziario risorse necessarie per alleggerire il debito”, ha concluso l’assessore Merloni. Il caso Ferretti, dunque, resta aperto e incerto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.