6 marzo 2014 - Forlì, Agenda, Cultura

Michele Marziani racconta il mito di Marco Pantani

FORLI’ - Presentazione di “Nel nome di Marco”, il nuovo romanzo dello scrittore Michele Marziani, venerdì 7 marzo, ore 18,00, Forlì, libreria Feltrinelli, Palazzo Talenti-Framonti, Piazza Saffi 41.

 

A dieci anni dalla scomparsa di Marco Pantani, Michele Marziani scrive un romanzo in cui il mito del Pirata, tra ascesa e caduta, viene ripercorso nella personale vicenda del protagonista, un ex sacerdote che ha lasciato la tonaca per sposare la donna che ama.

 

Il libro prende le mosse dalla tappa Giro d’Italia del 30 maggio 1999, quando Marco Pantani arriva primo sul traguardo a Oropa. Una vittoria ottenuta a dispetto della sfortuna che lo ha appiedato all’inizio della salita, ma che non gli ha impedito di andare a riprendere e staccare a uno a uno gli avversari in una rincorsa mozzafiato.

 

All’arrivo, confuso tra la folla in delirio, c’è don Fausto, grande tifoso del Pirata. Da quell’impresa leggendaria, che a tutti sembrava impossibile, troverà la forza di affrontare quello che fino a poco prima anche a lui sembrava impossibile: abbandonare la tonaca e sposare Sandra, dalla quale aspetta un figlio. Ma quando nasce Marco, affetto da sindrome di Down, per Fausto è il segno di una punizione divina e, travolto dal senso di colpa, abbandona la famiglia. Il 14 febbraio 2004. Fausto si trova a Rimini per rincontrare Sandra e Marco proprio il giorno in cui Pantani viene trovato morto in un residence. La notizia della morte del suo campione cambia ancora una volta la vita di Fausto.

 

Il romanzo, uscito per le edizioni Ediciclo, è già stato ristampato a soli tre mesi dall'uscita in libreria e sta seguendo un lungo e fortunato tour di presentazioni arrivando a Forlì dopo essere passato da Genova, Torino, Verona, Padova, Rimini, Ravenna, Bologna, Udine, Milano e Roma, oltre ad una decina di altre località minori della provincia italiana.

 

Con “Nel nome di Marco” Michele Marziani giunge così alla sua quinta prova narrativa dopo “La trota ai tempi di Zorro”, “Umberto Dei”, “La signora del caviale” e “Barafonda” (che si è aggiudicato di recente la XIV edizione del premio letterario “Francesco Serantini”).

Dello scrittore riminese si ricordano anche  la raccolta di racconti “Un ombrello per le anguille” e i diversi libri di viaggio nella cultura materiale italiana tra i quali “Lungo il Po”, “I sapori della Terra di Mezzo”, “Il paese dei Ghiottoni”.

 

Maggiori informazioni su Michele Marziani e la suo opera:

http://www.michelemarziani.org

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.