27 febbraio 2014 - Forlì, Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Cambiano i vertici della Cisal Forlì

FORLÌ. Cisal Forlì volta pagina. Il segretario confederale nazionale Fulvio De Gregorio, per accrescere l’operatività e lo svolgimento dell’attività sindacale nel territorio locale, ha rivisto l'organigramma della sede di Forlì puntando a dare collegialità e trasparenza alla direzione della struttura. Pertanto, a dirigere la sede di Forlì, nonché i sindacati Cisal Terziario e Failms, sono stati nominati Franco Rosetti e Filippo Lo Giudice, che hanno ottenuto l'investitura direttamente a Bologna nella sede confederale regionale guidata da Pietro Sturniolo. A Salvatore Malerba, che in precedenza aveva retto l'ufficio, è stato revocato il mandato e i suoi incarichi ridistribuiti. Il nuovo vertice ha assunto i pieni poteri ed assicura la quotidiana operatività del sindacato che ha sede a Forlì in via Valzania.
Franco Rosetti e Filippo Lo giudice hanno commentato: “Le nostre linee guida saranno trasparenza e spirito di servizio. La nostra attività sarà votata alla piena autonomia, una scelta tutt'altro che scontata visti i legami che stringono altre sigle sindacali ai poteri forti del nostro territorio e che garantisce a lavoratori e cittadini nelle battaglie che stiamo conducendo e che siamo pronti a condurre in futuro, vista la perdurante fase di crisi economica, una posizione dura e in difesa dei diritti acquisiti. Avvieremo una fase di confronto anche con gli enti locali e chiederemo alle forze politiche che usciranno dalle prossime amministrative di condividere la nostra proposta di attivare una Consulta provinciale del lavoro, per far sedere ad un unico tavolo politici, sindacalisti, imprenditori e associazioni di categoria”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.