18 febbraio 2014 - Forlì, Economia & Lavoro, Politica

Un convegno Lions per combattere il silenzio sulla violenza contro le donne

FORLI' - Anche il deputato forlivese Marco Di Maio ha partecipato stamani, a Roma, alla Manifestazione "Senza impresa non c'è Italia. Riprendiamoci il futuro" promossa da Rete Impresa Italia in piazza del Popolo.

 

"L'Italia può tornare a crescere solo se decide di riparitre dal suo cuore pulsante, cioè i tanti commercianti, artigiani, piccoli imprenditori che sono parte indispensabile del sistema produttivo italiano - afferma il deputato -. Le ragioni espresse dai tanti imprenditori che hanno gremito piazza del popolo a Roma sono reali e concrete: il cambio di passo che si cede al Governo, credo possa trovare risposta positiva nel nuovo Esecutivo che sarà formato dal premier incaricato Matteo Renzi".

 

Il giovane parlamentare, membro della Commissione Finanze, ha incontrato anche una buona parte delle centinaia di piccoli imprenditori forlivesi scesi a Roma per manifestare.

 

"Il nuovo Governo dovrà da subito dare il segnale che si è invertita la rotta - afferma Marco Di Maio - e attuare assieme al parlamento azioni concrete per rilanciare i consumi interni attraverso un diverso metodo di imposizione fiscale che pesi meno sul lavoro e sulle categorie meno abbienti. Segnali forti dovranno arrivare per la riduzione della burocrazia, sul taglio alla spesa pubblica e su interventi attivi per favorive l'accesso al credito anche con forme diverse da quello bancario tradizionale".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.