25 gennaio 2014 - Forlì, Economia & Lavoro, Politica, Società

Ferretti, la Lega tuona, "immolato lo stabilimento di Forlì"

FORLI' - Un lutto che investe tutta la città. Centinaia i lavoratori a piedi e desertificazione del tessuto produttivo locale. "Ridicolo tirare in ballo la lontananza di Forlì dal mare - subito il ricorso agli ammortizzatori sociali per evitare il peggio!"

 

"Inutile nascondersi dietro falsi gesti caritatevoli - i 150 operai dello stabilimento forlivese di Villa Selva resteranno senza lavoro. L'ipotesi di ricollocarli nei siti produttivi di La Spezia e Cattolica Mondolfo è l'anticamera del licenziamento" - non fa giri di parole il Segretario leghista di Forlì - Cesena, Jacopo Morrone, all'indomani dell'incontro tra vertici aziendali e sindacati che ha messo i sigilli al cantiere nautico di Forlì - già vittima di "potature" e trasferimenti coatti - "lasciando in braghe di tela un indotto di 2mila persone e più di 150 operai."

 

"Pensare che un operaio forlivese - con famiglia e mutuo sulle spalle - accetti senza riserve il ricollocamento in un'altra Regione è pura ipocrisia! Li hanno gentilmente accompagnati alla porta! Stiamo parlando di 150 famiglie con l'acqua alla gola e altrettanti dipendenti la cui sorte è già scritta" - incalza il Segretario leghista che sottolinea "il vuoto occupazionale dettato da questa decisione senza scrupoli" e la “sconfitta" - per Forlì - "dopo anni di sacrifici e investimenti che hanno lanciato il marchio Ferretti nel segmento mondiale della nautica."

 

"A contorno di una tragedia annunciata, la Regione non ha mosso un dito" - accusa Morrone che non risparmia critiche ai vertici di Viale Aldo Moro "complici di questa mattanza che impoverisce il nostro territorio e rischia di essere solo il primo passo verso la completa delocalizzazione del gruppo Ferretti."

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.