11 settembre 2014 - Economia & Lavoro

Embargo della Russia sui prodotti ortofrutticoli, Rabboni critico con l'Unione Europea

Dalla Commissione Europea la sospensione degli aiuti agli agricoltori

EMILIA ROMAGNA - “Il meccanismo adottato dalla Ue non ha retto alla prova dei fatti. C’è bisogno di trasparenza, certezza dei dati, tracciabilità delle operazioni.  Deve essere aiutato chi ha veramente il prodotto e non  dei pezzi di carta.”

 

Questo il commento dell’assessore regionale all’agricoltura dell’Emilia-Romagna Tiberio Rabboni alla decisione della Commissione europea di sospendere gli aiuti  per il ritiro dei prodotti ortofrutticoli  colpiti dall’embargo russo.

 

“In Emilia-Romagna  la macchina dei ritiri funziona  bene  - spiega Rabboni - proprio perché esiste un controllo pubblico di tutte le operazioni svolte fino alla consegna del prodotto all’ente benefico, che è la modalità  di ritiro  prevalente da noi scelta”

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.