16 settembre 2014 - Cronaca, Economia & Lavoro, Società

Autostrada Regionale Cispadana, è tutto ancora da decidere

Il parere del Ministero dei Beni culturali non è vincolante, ora sarà il dicastero all'ambiente a sentenziare

EMILIA ROMAGNA - Bocciato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo L’autostrada Regionale Cispadana torna a far parlare di sé e lo fa ponendo l’accento proprio sullo svolgimento dei fatti e ricordando che il parere del Ministero non è vincolante. Lo è invece quello dello dell’Ambiente che deve ancora pronunciarsi sulla nuova grande opera tutta italiana che sulla carta si propone di rilanciare lo sviluppo del paese.

 

E’ proprio con una nota che “Autostrada Regionale Cispadana S.p.A.”, società soggetta a direzione e coordinamento di Autostrada del Brennero SpA, spiega come il Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale della Regione Emilia Romagna abbia, nel marzo scorso, licenziato con favore il progetto, che nel frattempo è stato modificato accogliendo le precedenti osservazioni “critiche” al piano di realizzazione.

 

“E’ doveroso fare chiarezza in merito al procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale dell’Autostrada Regionale Cispadana, sul quale – spiegano da ARC SpA-  il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha espresso parere negativo”.

 

La società ribadisce che il parere del Ministero per i Beni Culturali fa esclusivamente riferimento alla compatibilità dell’opera rispetto ai fattori storici, artistici, paesaggistici e culturali del territorio, mentre il Ministero dell’Ambiente ragiona sulla compatibilità del progetto in relazione all’impatto ambientale della nuova infrastruttura.

 

Ciò significa che se il Ministero dell’Ambiente esprimerà un parere positivo la decisione passerà al Consiglio dei Ministri che avrà l’ultima voce in capitolo e deciderà o meno la realizzazione della nuova grande opera.

 

ARC si dice ottimista sull’epilogo dell’intera questione dato che l’importanza della nuova arteria viaria è stata riconosciuta dal Governo come “Opera Strategica” e il progetto è stato allegato al Documento di Economia e finanza.

 

“ARC – conclude la nota – confida in un parere favorevole da parte del Ministero dell’Ambiente, sia perché ha recepito le osservazioni che erano state fatte in precedenza, sia perché il servizio valutazione impatto e promozione sostenibilità ambientale della Regione Emilia Romagna ha già espresso parere favorevole ritenendo che il progetto dell’Autostrada Regionale Cispadana sia ambientalmente compatibile”

 

Enrico Samorì

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.