5 marzo 2020 - Cesena, Cronaca, Cultura

Nuovo coronavirus, le misure precauzionali non fermano la Biblioteca Malatestiana

Nelle due settimane di emergenza aumentati prestiti e movimenti

La Malatestiana non si ferma. E la cultura va avanti. Con 5.399 movimenti (a fronte dei 4.074 nel 2019, +32,5%) e 4.887 prestiti (rapportati ai 3.705 nel 2019, +31,9%), le prime due settimane di “emergenza da COVID-19” sono state superate a pieni voti dal Tempio cesenate della cultura che conta 1.478 utenti attivi sui 1.310 registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Nel corso delle giornate in cui sono in vigore le misure precauzionali contenute nel Decreto emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, il numero di prestiti e movimenti è cresciuto notevolmente salvo nelle prime due giornate di disposizioni (lunedì 24 e martedì 25 febbraio) in cui il Settore Biblioteca Malatestiana e Cultura ha registrato un minore afflusso di pubblico poi ampiamente recuperato nei giorni successivi. “Le porte della nostra Biblioteca – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – non sono rimaste chiuse neppure per un giorno. Con la chiusura delle scuole e delle Università, la Malatestiana ha rappresentato per tanti studenti un porto sicuro dover poter proseguire l’attività di studio, di ricerca e di lettura in compagnia di amici e colleghi. Da subito abbiamo distribuito agli utenti vademecum con le indicazioni precauzionali indicate dal Ministero della Salute e apposto appositi cartelli con le indicazioni igienico-sanitarie. Oltre questo, sfogliando il resoconto dei movimenti da lunedì 24 febbraio a martedì 3 marzo possiamo rilevare che la nostra ‘Casa dei libri’, fondamentale per la candidatura di Cesena a Capitale del libro, è un saldo punto di riferimento per utenti di tutte le età sia nel corso della settimana che nel week end. Si pensi infatti che il giorno in cui abbiamo avuto il boom dei prestiti e di altri movimenti è sabato 29 febbraio con quasi 1000 movimenti e 884 prestiti, numeri impensabili in condizioni di ‘emergenza’”.

Dalla pubblicazione dell’Ordinanza emanata domenica 23 febbraio dal Ministro della Salute d’Intesa con il Presidente della Regione, la Biblioteca Malatestiana ha proseguito la propria attività nella Sala consultazioni, manoscritti e fondi storici, ad eccezione delle visite guidate alla Antica che sono state sospese come disposto a livello nazionale e riprese lunedì 2 marzo con gruppi da 15 persone (e non da 25 come avviene generalmente). “Si tratta di dati – prosegue il Sindaco – che confermano ulteriormente la centralità della nostra Biblioteca che ha salutato il 2019 con numeri soddisfacenti e ampiamente riconfermati nei mesi di gennaio e di febbraio con 34.468 movimenti (+3,3% rispetto al 2019) e 30.989 prestiti (+3,1% se rapportati allo stesso periodo dello scorso anno) con quasi 5 mila utenti attivi. L’obiettivo è superare ogni aspettativa e per riuscirci abbiamo bisogno della collaborazione di tutti i cesenati già innamorati della nostra Malatestiana”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.