3 luglio 2019 - Cesena, Eventi, Società, Spettacoli

Ben 14 giorni di cinema sotto le stelle, ecco la nuova edizione di Piazze di Cinema

Domenica 14 Riccardo Scamarcio incontrerà il pubblico di Cesena

CESENA - Quattordici giorni di cinema sotto le stelle, con 27 pellicole di ieri e di oggi, gli incontri con gli autori e un ospite d’onore del calibro di Riccardo Scamarcio: da domenica 7 a sabato 20 luglio, Cesena accoglie la nona edizione di “Piazze di cinema”, il festival diffuso con proiezioni in piazza della Libertà, piazza del Popolo, al Chiostro di San Francesco e all’Arena San Biagio, organizzato dal Comune di Cesena in collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna. Due, come tradizione, i concorsi: il premio Monty Banks per opere prime italiane e “W la commedia”, con 10 proiezioni e appuntamenti con registi e sceneggiatori, organizzati insieme alla Fice (Federazione italiana cinema d’essai) Emilia-Romagna all’interno della rassegna “Accadde domani”, tra il Chiostro di San Francesco e l’Arena San Biagio. Torna venerdì 12 luglio anche la “Notte del cinema”, con 4 film in contemporanea per il centro di Cesena. Per i bambini (e non solo) ci saranno le pellicole d’animazione di “Piazze di cinema Kids”. Il festival festeggerà anche i 50 anni dall’allunaggio, con 4 film che celebreranno l’impresa di Neil Armstrong e dell’Apollo 11.

 

L’omaggio a Riccardo Scamarcio

All’attore pugliese, che domenica 14 alle ore 21 incontrerà il pubblico di Cesena in occasione della proiezione in piazza della Libertà del film Verso l’Eden, saranno dedicate unaretrospettiva con le pellicole più belle e famose da lui interpretate, e una mostra fotografica, dal 5 luglio (con apertura alle ore 17) all’1 settembre alla Galleria Pescheria (via Pescheria 23): una carrellata di ritratti sul set e di scene, partendo dall’esordio di La meglio gioventù per finire con Lo spietato. Le fotografie provengono tutte dal fondo “Cliciak” del Centro Cinema Città di Cesena.

 

Le mostre

Oltre a quella in omaggio a Scamarcio, Cesena ospita altre 2 mostre fotografiche. Fino all’8 settembre alla Galleria del Ridotto (corso Mazzini 1) c’è “Estati del cinema italiano. Da Luchino Visconti a Paolo Sorrentino”, un’antologica, con immagini provenienti dai vari fondi del Centro Cinema, sule estati raccontate dai film italiani. Si conclude l’1 settembre, invece, la mostra alla Biblioteca Malatestiana (piazza Bufalini 1) con i migliori scatti di “CliCiak scatti di cinema”, il concorso per fotografi di scena giunto alla 22esima edizione, che quest’anno ha visto la partecipazione di 62 autori, a documentazione di 102 tra film, corti e serie tv.

 

Il programma

La nona edizione di “Piazze di cinema” si apre ufficialmente domenica 7 alle ore 21.30 in piazza della Libertà con la proiezione di Tre metri sopra il cielo, il film di Luca Lucini che nel 2004 ha lanciato la carriera di Scamarcio: la travolgente storia d’amore adolescenziale tra il bad boy Step e la giovane Babi, tratta dal romanzo omonimo di Federico Moccia. Precede il cortometraggio Wave (Onda) di Benjamin Cleary, premiato come Best fiction all’ultimo “MalatestaShort Film Festival”.

 

Due gli appuntamenti alle ore 21.30 di lunedì 8: in piazza della Libertà, per la rassegna “Guarda che luna. Il cinema festeggia l’allunaggio”, c’è Gravity di Alfonso Cuarón, il film vincitore di 7 premi Oscar con George Clooney e Sandra Bullock che cercano di sopravvivere alla distruzione della loro navicella spaziale. Per il premio Monty Banks, al Chiostro di San Francesco incontro con Ciro D’Emilio, regista di Un giorno all’improvviso, pellicola drammatica ambientata nella provincia campana che ruota intorno alla storia di una giovane promessa dal calcio e della madre, interpretata da Anna Foglietta, vincitrice del Nastro d’argento alla migliore attrice protagonista.

 

Martedì 9 alle ore 21.30 in piazza della Libertà la rassegna “Guarda che luna. Il cinema festeggia l’allunaggio” continua con il road movie sardo L’uomo che comprò la Luna, di cui sarà presente il regista Paolo Zucca. Tra gli interpreti Stefano Fresi, Nastro d’argento per il migliore attore in un film commedia.

 

Mercoledì 10 “Piazze di cinema” propone alle ore 21.30 in piazza della Libertà, per l’omaggio a Scamarcio, La prima linea di Renato De Maria, il film del 2009 che racconta un giorno nella vita di Sergio Segio, terrorista del gruppo Prima Linea: il giorno è quello dell’assalto al carcere di Rovigo, per liberare 4 detenute, tra cui Susanna Ronconi. Contemporaneamente, all’Arena San Biagio per “W la commedia”, c’è Troppa grazia di Gianni Zanasi, con Alba Rohrwacher geometra precaria alle prese con un’apparizione miracolosa.

 

Giovedì 11 alle ore 21.30, in piazza della Libertà serata per famiglie con l’animazione Mune – Il guardiano della luna di Alexandre Heboyan e Benoit Philippon, in programma per “Piazze di cinema Kids” e “Guarda che luna. Il cinema festeggia l’allunaggio”: precede il corto Mascarpone di Jonas Riemer, best animation al “MalatestaShort Film Festival”. All’Arena San Biagio, per “W la commedia” Croce e delizia di Simone Godano, il film con Alessandro Gassmann, Jasmine Trinca, Fabrizio Bentivoglio e Filippo Scicchitano che tratta con ironia i temi dell’identità sessuale e delle relazioni familiari. Alla proiezione parteciperà il regista.

 

Venerdì 12 è la “Notte del cinema” con 4 film in 4 luoghi, tutti con inizio alle ore 21.30: in piazza della Libertà per “Guarda che luna. Il cinema festeggia l’allunaggio” c’è 2001: odissea nello spazio, il capolavoro del 1968 di Stanley Kubrick che ha segnato il film di fantascienza e non solo; al Chiostro di San Francesco, per il premio Monty Banks, incontro con Alessio Cremonini, autore del film Sulla mia pelle sui 7 giorni di agonia di Stefano Cucchi, vincitore di 4 David di Donatello, tra cui al miglior regista esordiente e al miglior attore protagonista ad Alessandro Borghi; in piazza del Popolo per “Piazze di cinema Kids” si sogna con Hugo Cabret di Martin Scorsese; all’Arena San Biagio, per “W la commedia”, Momenti di trascurabile felicità, il film di Daniele Luchetti tratto dai romanzi di Francesco Piccolo con Pif e Renato Carpentieri.

 

Sabato 13 dalle ore 21.30 serata tra doc ed esordi cinematografici: in piazza della Libertà Renzo Piano – L’architetto della luce, il film premiato all’ultima edizione del Biografilm Festival, in cui il regista spagnolo Carlos Saura segue l’architetto genovese durante la progettazione del Centro Botín a Santander. Per il premio Monty Banks al Chiostro di San Francesco Saremo giovani e bellissimi, il debutto della regista Letizia Lamartire che racconta il rapporto con il figlio di una star decaduta.

 

Domenica 14 Cesena abbraccia Riccardo Scamarcio, che alle ore 21.00 in piazza della Libertà è intervistato dal direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli. A seguire proiezione del film del 2009 del regista greco Costa-Gavras Verso l’Eden, in cui interpreta un giovane clandestino che si getta a mare per evitare la cattura da parte della guardia costiera e riesce ad arrivare a nuoto sulla spiaggia di un villaggio vacanze.

 

Lunedì 15 alle ore 21.30, il grande schermo di piazza della Libertà accoglie per “Guarda che luna. Il cinema festeggia l’allunaggio” La voce della luna, l’ultimo onirico film di Federico Fellini. In piazza sarà presente Syusy Blady, che interpretò la pellicola insieme a Roberto Benigni e Paolo Villaggio. All’Arena San Biagio, per la retrospettiva dedicata a Riccardo Scamarcio è in cartellone Euforia di Valeria Golino: la storia di 2 fratelli agli antipodi (Scamarcio e Valerio Mastrandrea) costretti ad affrontare la malattia di uno dei due.

 

Un cartoon ecologista e il debutto alla regia di Valerio Mastrandrea nella serata di martedì 16: alle ore 21.30 in piazza della Libertà per “Piazze di cinema Kids” c’è l’ormai classico firmato Pixar e Walt Disney, vincitore dell’Oscar 2009, Wall-E, con il tenero robottino rimasto solo su una Terra abbandonata dagli esseri umani a causa dell’inquinamento e dei rifiuti. All’Arena San Biagio per il premio Monty Banks, lo sceneggiatore Enrico Audenino presenta Ride, il film che è valso a Mastrandrea il Nastro d’argento come miglior regista esordiente.

 

Anime e risate per mercoledì 17: alle ore 21.30 in piazza della Libertà (in collaborazione con Cesena Comics & Stories 2019) La città incantata del maestro giapponese Hayao Miyazaki; all’Arena San Biagio per “W la commedia” tornano a Cesena Giancarlo Fontana Giuseppe Stasi, registi della commedia Bentornato presidente! con le nuove peripezie di Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) tra i banchi del parlamento.

 

Tre le alternative per giovedì 18: in piazza della Libertà alle ore 21.30 si potrà ammirare la copia restaurata di Pasqualino Settebellezze, il film di Lina Wertmüller del 1975 con Giancarlo Giannini che interpreta un giovane napoletano, viscido e opportunista, che riesce a superare ogni guaio, compreso il campo di concentramento nazista, cavandosela sempre. Spostandosi al Chiostro di San Francesco, l’omaggio a Riccardo Scamarcio offre Pericle il nero, il noir del 2016 diretto da Stefano Mordini tratto dall’omonimo romanzo di Giuseppe Ferrandino. All’Arena San Biagio, invece, per “W la commedia”, il toccante Domani è un altro giorno di Simone Spada, con l’amicizia tutta al maschile tra Valerio Mastandrea e Marco Giallini.

 

Ancora una grande prova d’attore di Scamarcio per venerdì 19, con la proiezione alle ore 21.30 in piazza della Libertà di Mine vaganti, il film del 2010 di Ferzan Ozpetek vincitore di 5 Nastri d’argento e di 2 David di Donatello. Precede il cortometraggio The Divine Way (La via divina) di Ilaria Di Carlo, Best experimental al “MalatestaShort Film Festival”. All’Arena San Biagio per il premio Monty Banks incontro con Mario Sgueglia, tra gli interpreti dello sport movie con Stefano Accorsi e il ravennate Andrea Carpenzano Il campione di Leonardo D’Agostini, anche lui premiato ai Nastri d’argento come miglior regista esordiente.

 

Sabato 20, gran finale di “Piazze di cinema” in piazza della Libertà: alle ore 20.30 premiazioni del concorso “Cliciak Scatti di cinema” e consegna del premio “W la commedia” assegnato dagli spettatori e dei premi Monty Banks per le opere prime italiane, decretati dal voto popolare e dalla giuria composta dal film-maker Luca Berardi, dal regista Germano Maccioni, dal critico Roy Menarini, dall’attrice Patrizia Piccinini e dall’artista Francesco Zurlini. Zurlini introdurrà quindi la visione del film con cui il festival saluta il pubblico: La prima notte di quiete, pellicola cult del 1972 del padre Valerio Zurlini, interpretata da Alain Delon e ambientata a Rimini.

 

Tutte le serate sono a ingresso gratuito ad eccezione dei film proiettati all’Arena San Biagio (biglietto unico 6 euro o tessera per 5 ingressi a 25 euro, valida per due persone). In caso di pioggia la serata del 14 luglio con Riccardo Scamarcio, tutti i film del premio “Monty Banks”, L’uomo che comprò la luna del 9 luglio e la serata conclusiva del 20 luglio si terranno presso il Cinema Eliseo (viale Carducci 7).

 

Informazioni, ospiti e programmazione giornaliera su www.piazzedicinema.it 
Facebook: PiazzediCinema

Instagram: CesenaCinema

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.