17 aprile 2019 - Cesena, Agenda, Politica

Savignano, il candidato sindaco Filippo Giovannini si è presentato ai cittadini

Accompagnato dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi. "Servono nuovi spazi di socialità"

Il sindaco di Savignano Filippo Giovannini, candidato anche per le elezioni amminsitrative 2019, si è presentato ai cittadini in un incontro sulle rive del Rubicone, accompagnato dal sindaco di Rimini Andrea Gnassi. "Recuperare lo stare insieme, superare l’individualismo che a volte diventa isolamento, riscoprire il senso di comunità. Nei cinque anni trascorsi l’amministrazione Giovannini ha lavorato per preservare e sviluppare i legami tra le realtà cittadine che insieme costituiscono la comunità savignanese. Alla base delle azioni poste in essere, la convinzione che il rilancio della città e della qualità della vita dei cittadini non può che passare dalla coesione e dalla tenuta delle relazioni." "Vincere l'individualismo  - ha affermato Giovannini -e la tendenza a vivere ciascuno secondo i propri singoli e spesso isolati percorsi – dimensioni che caratterizzano ormai da tempo la qualità della vita delle grandi città dove povertà e degrado si accompagnano quasi sempre a condizioni di solitudine - è stato uno degli obiettivi politici della giunta Giovannini. Obiettivi perseguiti con azioni concrete, ovvero l’ammodernamento di tutte le 10 scuole cittadine e la sistemazione di 29 parchi,  luoghi che hanno per loro natura una destinazione di socialità, e che si trovano in tutti i quartieri."

"Se il recupero dell’esistente può dirsi dopo cinque anni un traguardo raggiunto, i prossimi cinque saranno dedicati alla realizzazione di nuovi luoghi di socialità. Tre in particolare le mete da realizzare:  rendere gli spazi della ex Casa del segretario funzionali ad accogliere  laboratori per studenti e attività per bambini, spazi fruibili per le tante associazioni che operano a Savignano nel settore dei dopo scuola, e di conseguenza, aprire attraverso questi spazi, un canale di collegamento diretto con piazza Giovanni XXIII; realizzare presso i locali del Don Baronio la sede per uffici amministrativi a servizio delle associazioni di volontariatoaprire le scuole anche al pomeriggio per accogliere le attività delle numerose associazioni di volontariato attive nel comune di Savignano sul Rubicone. In tal modo le attività potranno essere capillarmente distribuite in tutti i quartieri cittadini ed essere facilmente fruibili da chi volesse partecipare. La rete delle associazioni è, non meno degli spazi pubblici e dei luoghi fisici di aggregazione, un collante per la coesione della comunità cittadina. Un potente strumento di tenuta che dobbiamo custodire perché si tratta di un prezioso patrimonio. Abbiamo bisogno di beni pubblici perché aumentano il perimetro dello stare insieme e da lì passano la qualità della vita e, elemento non secondario, la sicurezza dei cittadini."

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.