19 maggio 2017 - Cesena, Economia & Lavoro

Una delegazione ONU in visita nei luoghi della marineria di Bellaria Igea Marina

Da Senegal, Costa D’Avorio, Mauritania e Guinea per conoscere le pratiche igieniche del commercio ittico

Si è svolta nella giornata di mercoledì 16 maggio 2017 a Bellaria Igea Marina una visita studio presso il Mercato Ittico e nei luoghi di lavoro della marineria cittadina allo scopo di condividere metodologie di lavoro e buone prassi igienico sanitarie nel campo del commercio ittico per la piccola pesca artigianale.
L’iniziativa, patrocinata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e da Legacoop Romagna, legata al tema dell'accesso al mercato globale da parte degli imprenditori locali, è stata inoltre supportata da STDF (Struttura di sviluppo standard e commercio) con sede a Ginevra. Gradita ospite di Bellaria Igea Marina una delegazione internazionale composta da rappresentanti istituzionali, ministeriali e cooperative della piccola pesca provenienti da Senegal, Costa D’Avorio, Mauritania e Guinea.
La delegazione è stata accolta e si è confrontata con Massimo Bellavista, direttore della OP Bellaria Pesca, e con Gabriele Zelli, in rappresentanza di Legacoop Romagna; presente per l’Amministrazione comunale l’assessore all’ambiente Giovanni Giovanardi.
“Le cooperative della pesca in Romagna, commenta Gabriele Zelli, rappresentano un modello di sviluppo e siamo ben lieti che esse possano essere considerate elemento di studio da parte dei paesi in via di sviluppo". “Abbiamo accolto la delegazione ONU con grande piacere, aggiunge Massimo Bellavista, e confermiamo la nostra disponibilità a collaborare per lo sviluppo sostenibile del settore pesca mettendo a disposizione know-how e tecnologie". Principi in linea con l’operato dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, che assiste i paesi in via di sviluppo e quelli con economie in transizione, proprio al fine di favorire una crescita industriale sostenibile e la cooperazione internazionale tra le imprese. Per mezzo dei suoi cinquantadue uffici distribuiti negli stessi paesi in via di sviluppo e in collaborazione con gli oltre centosettanta paesi membri, l’ONU persegue tale scopo attraverso la mobilitazione di risorse umane, conoscitive e tecnologiche.
“La presenza di questa rappresentanza istituzionale e del settore, sotto egida dell’Onu, ha commentato l'assessore Giovanardi, è motivo di soddisfazione per tutta la città e gratifica il lavoro condotto dalla nostra marineria e dagli operatori della pesca”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.