9 settembre 2016 - Cesena, Politica, Sport

Stefano Mei si candida alla presidenza Fidal, il Sindaco Lucchi gli scrive per fargli gli auguri

CESENA. Cesena tifa per Stefano Mei nella corsa per la presidenza della Federazione Italiana di Atletica Leggera. L’ex atleta (oro europeo dei 10000 metri a Stoccarda nel 1986), spezzino d’origine, ma romagnolo d’adozione - visto che dal 1995 presta servizio nella Polizia di Stato della Questura di Forlì -, nei giorni scorsi ha presentato la sua candidatura alla guida della Federazione in vista delle elezioni che si terranno il 6 novembre.

A lui il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi ha inviato il seguente messaggio di incoraggiamento.

 

Caro Stefano,

ho saputo della tua decisione di candidarti alla Presidenza della Federazione Italiana di Atletica Leggera e voglio esprimerti il mio compiacimento per questa tua importante assunzione di responsabilità.

La tua storia di atleta integerrimo, accompagnata da tanti importanti risultati e coronata dal titolo di campione europeo dei diecimila metri a Stoccarda 1986 e la tua successiva attività di dirigente Fidal (mentre continui la tua attività professionale nella Polizia di Stato), testimoniano di un grande amore per l’atletica italiana e di un impegno quotidiano a favore dello sport che sono una grande risorsa che ora tu metti con coraggio a disposizione.

Ritengo che la tua candidatura rappresenti una solida e concreta opportunità di rilancio per l’atletica italiana e, qui da Cesena, voglio aggiungere che anche la vicenda della tormentata qualificazione a Rio 2016 della nostra concittadina Margherita Magnani, testimonia della necessità di una rinnovata gestione della Fidal.

Esprimo dunque tutto il mio appoggio alla tua scelta e ti invio un cordiale in bocca al lupo!

 

Paolo Lucchi, Sindaco di Cesena

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.