25 aprile 2016 - Cesena, Cultura, Arte, Sanità, Società

Al Day Hospital del Bufalini la mostra di Terino Romagnoli

CESENA. A Cesena, al Day Hospital di Oncoematologia dell’IRST, presso l’Ospedale Bufalini, fino al 27 Aprile é possibile vedere la mostra di Terino Romagnoli dal titolo “La Luce dell’ Esistenza. Le Vie della Speranza.” Questa mostra fa parte della della rassegna espositiva “Arte e Solidarietà” curata da Lia Briganti e giunta al suo udicesimo anno. Terino Romagnoli, cesenaticense, é uno degli artisti più interessanti ed originali dell’ Informale nel panorama italiano e internazionale. Diplomatosi all’ Istituto d’ Arte di Forlì si è trasferito a Bologna, dove ha collaborato con Gaetano Arcangeli come artista copista dei capolavori della Pinacoteca di Cento. Formatosi artisticamente tra gli anni ’60 e ’70, è approdato giovanissimo al successo nazionale, tenendo mostre a Roma, a Milano e in altre città italiane. Ha conosciuto alcuni tra i più grandi maestri italiani dell’arte italiana contemporanea, tra cui ricordiamo Cagli e Burri. Terino Romagnoli ha gestito anche la galleria d’arte “Il Quadrato” a Cesenatico, che, tra gli anni ’80 e 2000 ha contribuito alla diffusione dell’arte e al dibattito culturale a livello nazionale e internazionale. Dopo un periodo trascorso a Vienna tra il 2006 e il 2015, è tornato a Cesenatico, dove vive e lavora. Terino Romagnoli si evidenzia nell’ Informale italiano per la sua pittura, che nasce da una ricerca sul colore e la luce. Al Day Hospital di Oncoematologia espone opere che vanno dagli anni' 70 ad oggi. La ricerca sul colore, dagli anni ’90 in poi, si espande alla luce, che crea, nelle opere di Romagnoli,visioni spaziali pluridimensionali, date dalle campiture di colori puri, a volte contrastanti e dalle ombre, che evidenziano la meraviglia delle suggestioni luminose. Il colorismo informale di Romagnoli, ha dato origine ad opere uniche e bellissime. Al Day Hospital Romagnoli espone un ciclo di dipinti ispirati all'Africa, ai luoghi desertici da cui le genti migrano verso il mare, luogo di speranza . Significativo il quadro " Proveniente dal Mare" in cui un bimbo indica un orizzonte lontano; l' artista vuole rappresentare nel fanciullo migrante la comune condizione di migranti, che é all' origine dell' evoluzione e che anche oggi, ogni giorno, é propria di migliardi di persone sul nostro pianeta. Gli esseri umani hanno l' unico destino di essere pellegrini sulla Terra, e solo la comprensione di questa condizione può portarci ad una consapevolezza maggiore di noi stessi e del mondo.Il quadro dal titolo ”Serenità”, è un dipinto dove la luce si genera dal buio ed evoca il divino e l’origine di tutte le cose facendoci riflettere.

 

Ufficio Stampa della Mostra di Terino Romagnoli

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.