29 dicembre 2015 - Cesena, Cronaca, Società

A Capodanno divieto di botti e petardi

Sanzioni salate a chi non rispetta l'ordinanza del COmune

SAN MAURO PASCOLI -  Divieto di utilizzo di petardi e di materiale pirotecnico durante il Capodanno 2015. A prevederlo il nuovo Regolamento di polizia urbana di San Mauro Pascoli, approvato quest'anno dall'Amministrazione comunale, che prevede sanzioni per chi, durante i festeggiamenti del 31 dicembre e 1 gennaio, non si atterrà a quanto previsto dalle norme.

 

“Accogliamo le numerose richieste e segnalazioni di cittadini che desiderano festeggiare il Capodanno con buon senso e con il rispetto della convivenza civile – spiega il sindaco Luciana Garbuglia – e, in maniera condivisa con gli altri sindaci dell'Unione Rubicone e Mare, vogliamo promuovere un divertimento consapevole, a tutela dell'incolumità pubblica, prevenendo disagi e incidenti spesso causati da materiali pirotecnici.

 

Il nostro Regolamento, che di fatto ci permette in questo caso di non dover emettere l'apposita ordinanza, vieta all'art. 17 l’uso di botti, petardi, fiale puzzolenti, polveri pruriginose, nonché di altri articoli fastidiosi o molesti. La violazione delle norme del regolamento prevede una sanzione amministrativa da un minimo di € 25,00 ad un massimo di € 500,00, con il pagamento in misura ridotta, pari ad € 50,00.

 

Ricordo inoltre che oltre ad assicurare l'incolumità pubblica, il divieto è pensato anche a tutela degli animali, spesso spaventati da botti e petardi, nonché a tutela della salute dei cittadini in quanto si va a ridurre le emissioni di gas e fumi che in questo periodo di mancanza di piogge aumenterebbero l'inquinamento dell'aria causato dalle polveri sottili”. 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.