16 ottobre 2015 - Cesena, Politica

Il Sindaco Buda risponde alle critiche sul bilancio

“Ispettori sono qui per controllo di routine, M5s e Pd parlano senza sapere le cose”

CESENATICO. Il movimento 5 stelle e il PD come al solito per mettere il fumo negli occhi della gente dicono il falso non conoscendo le cose. Come ho già detto in risposta a Gozzoli gli ispettori sono qui per fare un’ispezione di routine. Io sono molto soddisfatto di questo e non vedo l’ora che il loro lavoro porti frutto perché anche io sono curioso di vedere dove ci sono delle cose da migliorare.

E’ lapidario il Sindaco Roberto Buda che replica e smentisce quanto dichiarato da PD e Movimento 5 Stelle, una posizione che si allinea perfettamente anche alla nota inoltrata dai Revisori dei Conti.

A livello tecnico interviene il Ragioniere Capo Spadarelli che chiarisce cosa sta avvenendo in questi giorni proprio in Comune: “Sono verifiche che disposte dal Ministero, ma non sulla base di segnalazione della Corte dei Conti. Queste verifiche riguardano l’arco temporale del bilancio, l’arco temporale delle gestioni contabili dal 2009 al 2014. Non è sui numeri e sui risultati assoluti ma sulle procedure sia di formazione dei bilanci, di approvazione, di imputazioni di certe spese e anche sulla cosiddetta contrattazione decentrata che è l’istituzione dei fondi che vengono destinati alla produttività o al salario accessorio dei dipendenti”.

Una verifica dunque sulle procedure non sui risultati di bilancio positivi o negativi e sull’opportunità di aver previsto certe entrate o certe spese e continua Spadarelli: “Non è una visita della Coorte dei conti come è stato erroneamente indicato. E’ stata associata con dichiarazioni pubbliche questa visita ad una deliberazione della Corte dei Conti emessa a fine maggio e consegnata qualche giorno fa ai consiglieri comunali, quando in realtà non c’è nulla di attinente”.

Un aspetto, questo, che è emerso anche nell’ultima commissione che si è riunita qualche giorno fa e nel corso della quale i membri sono stati ampiamente informati, ma nonostante i fatti fossero completamente slegati, le informazioni che sono circolate a seguito della riunione risultano falsate.

Nella forma e nella sostanza sono due cose ben separate nel modo e nella forma. La documentazione relativa a quella delibera della Corte dei Conti era del tutto sconosciuta agli ispettori ed è stata la stessa amministrazione a porre l’attenzione anche su questo aspetto, tutto per garantire la massima trasparenza e collaborazione nei rispettivi compiti e funzioni.

“La confusione che fanno tra Corte dei Conti, Revisori dei Conti ed Ispettori del Ministero – aggiunge il Sindaco Buda - è fatta apposta per confondere la gente. La Corte dei Conti segnala delle problematiche legate allo sforamento del Patto di Stabilità del 2012. Lo abbiamo fatto volutamente perché avremmo messo in crisi le imprese del nostro territorio”.

Perché sforare volutamente? È ancora una volta il primo cittadino di Cesenatico a mettere le cose in chiaro: “noi abbiamo deciso di pagare dei debiti alle imprese che l’amministrazione precedente non aveva pagato, per più di 7 milioni di euro, con la conseguenza che non avremmo rispettato il Patto di Stabilità. Abbiamo così ridotto lo stipendio di consiglieri, sindaco e assessori del 30%. Io per primo per un anno ho preso 6 mila euro in meno e sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto. La Corte dei Conti ci segnala che non è stato rispettato il Patto di Stabilità ma lo sapevamo tutti. Le minoranze oggi si stracciano le vesti?”.

“La minoranza strumentalizza ogni cosa – aggiunge ancora Buda - Le elezioni si avvicinano e visto il clima che si sta generando con questi comunicati mi aspetterò di tutto nei prossimi mesi. L’importante per me è che la gente sappia la verità. Invito quindi i cittadini a stare con le antenne dritte e a non fidarsi di questa minoranza che mente pur di prendere dei voti”.

 

Ufficio Stampa Comune di Cesenatico

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.