9 dicembre 2014 - Cesena, Società

Nuovi giochi e sussidi didattici per la scuola d’infanzia di Mercato Saraceno

Nuova "impresa solidale" dell'associazione Big Fish

MERCATO SARACENO -  Mancano ancora un paio di settimane a Natale, ma i bambini della scuola dell’infanzia di Mercato Saraceno hanno già ricevuto in regalo nuovi giochi e sussidi didattici con cui poter trascorrere il tempo insieme.

 

Nei giorni scorsi, infatti, l’associazione di promozione sociale “Big Fish” ha fatto visita all’Istituto comprensivo del comune della Valle del Savio per consegnare ufficialmente parte del ricavato raccolto quest’anno in occasione del “Big Fish Day”, l’annuale evento di solidarietà organizzato nel mese di maggio a Mercato Saraceno: circa 1.700 euro grazie ai quali è stato possibile acquistare materiali didattici e giochi da interno e da esterno.

 

Nell’occasione i volontari dell’associazione hanno raccontato ai bambini la storia del Big Fash Day e hanno chiesto il loro aiuto per la prossima edizione della manifestazione, invitandoli a liberare la fantasia per realizzare un disegno dedicato alla grande festa di solidarietà: il disegno più simpatico sarà stampato su tutte le magliette dedicate ai bambini in occasione del Big Fish Day 2015.

 

La donazione alla scuola dell’infanzia di Mercato Saracena si somma agli 8.500 euro già donati nei mesi scorsi ad Emergency per sostenere la preziosa attività dell’associazione in campo internazionale. “Nel corso dei sei anni del Big Fish Day – fanno il punto i volontari dell’associazione Big Fish – siamo riusciti a donare 59.257 euro, frutto dell’impegno e della generosità delle migliaia di partecipanti all’evento e delle istituzioni e aziende che hanno sostenuto qusta iniziativa nata per ricordare nel migliore dei modi un amico che non c’è più”.

 

La storia del Big Fish Day

Il Big Fish Day è una grande festa di solidarietà nata per ricordare il mercatese Mirko “Pesce” Bartolini, scomparso nel 2008 a 32 anni in un incidente stradale. Mirko amava gli amici, le moto, la musica e, soprattutto, la vita, cercando di renderla migliore anche agli altri con grande generosità. Nel 2009 si svolge la prima edizione della festa, gratuita e aperta a tutti, con concerti, un raduno motociclistico e appuntamenti conviviali. La grandissima partecipazione fa diventare la festa un evento annuale che si rinnova nel mese di maggio e porta alla nascita di un’associazione di volontariato dedicata, che realizza attività e raccoglie fondi destinati in beneficenza a Emergency, di cui Mirko era attivista, e alle esigenze del territorio. Simbolo del Big Fish Day è la fenice che Mirko aveva tatuata sul braccio, segno di rinascita che lui stesso aveva disegnato.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.