29 luglio 2014 - Cesena, Cronaca, Società

Cesena penalizzata perchè "brava pagatrice"

L'amministrazione salda le fatture del 2013 ma può spendere solo la metà per i conti del 2014

CESENA – Fare il proprio lavoro paga sempre? Sembrerebbe di no e la situazione di Cesena potrebbe essere emblematica. Il Comune di Cesena ha reso noto di aver liquidato tutte le fatture relative al 2013 che potevano essere pagate e per questo motivo nel 2014 rischia di poter spendere meno della metà della somma saldata  lo scorso anno.

 

Dal rendiconto certificato dal Ministero dell’Economia, emerge che tutte le fatture sono state pagate e che restano in sospeso solo alcuni conti “congelati”, a causa di contenziosi o procedimenti fallimentari per un costo complessivo pari a 150 mila euro circa, contro i 25 milioni e mezzo di euro già saldati ai fornitori.

 

L’obiettivo è stato raggiunto grazie allo sblocco decretato dalla Regione Emilia Romagna di circa 3.5 milioni di euro e ai quasi 11 milioni svincolati dal Governo.

Tuttavia per il 2014 a causa dei vincoli del Patto di Stabilità la previsione di pagamenti potrà raggiungere al massimo 10 milioni di euro, “e questo proprio perché non abbiamo debiti pregressi, e quindi non possiamo accedere ai nuovi provvedimenti di allentamento degli spazi – commentano sindaco e vicesindaco di Cesena -  Insomma, a quanto pare, la nostra colpa è quella di aver pagato tutti i fornitori regolarmente”.

 

Il problema risulta ancora più paradossale perché le risorse per pagare le somme dovute ai fornitori ci sono eccome, anzi “abbiamo a disposizione le risorse necessarie un numero ben più alto di nuovi cantieri”, sottolineano dall’amministrazione.

 

L’unica via percorribile è quella di attendere altri sblocchi o un ulteriore allentamento dei lacci stabiliti dal Patto. Nuove risorse o una possibilità di spesa maggiore possono senza ombra di dubbio rappresentare un grande incentivo per lo sviluppo del territorio e per il rilancio necessario alla crescita

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.