27 febbraio 2014 - Cesena, Economia & Lavoro, Politica, Società

Cesena, il sindaco accetta la sfida di Renzi sull'edilizia scolastica. E rilancia

Lucchi: “Pronti progetti per 14,5 milioni di euro”

CESENA. Due miliardi e mezzo di euro. A tanto ammonta il “programma straordinario scuole” del neopremier Matteo Renzi. E il sindaco Paolo Lucchi raccoglie ola sfida e rilancia: “Provaci, Presidente. Noi saremo rapidamente capaci di rendere le scuole di Cesena più sicure”.

Obbedisco! Come un moderno Garibaldi al cospetto del suo Re, Lucchi proclama la sua piena disponibilità al progetto. E, di seguito, spiega perchè lo sblocco dei finanziamenti per l’edilizia scolastica rappresenterebbe un’opportunità vera ed immediata per la Città: “A Cesena, sono attualmente in rampa di lancio il miglioramento sismico della scuola primaria di Borello (importo complessivo di 1 milione e 200mila euro; attualmente è in esecuzione il primo stralcio, mentre si sta perfezionando l’iter per il secondo); l’ampliamento della scuola materna di San Vittore (900mila euro); la realizzazione del Tecnopolo (2milioni e 850mila euro)”. A ciò si aggiungono altri interventi: per il triennio 2014-2016 sono poi già pronti nuovi interventi quali: la scuola elementare di Martorano, la scuola elementare di San Vittore e le palestre scolastiche di San Giorgio e Martorano (per un totale di 7,6 milioni di euro, a cui si aggiungeranno circa 3 milioni di nuove manutenzioni sugli edifici scolastici esistenti).

Un totale, quindi, di 14,5 milioni di euro di interventi per la nostra edilizia scolastica immediatamente cantierabili. Ed anche immediatamente finanziabili, poiché questa mattina, la somma depositata in tesoreria sul conto corrente del Comune di Cesena ammonta a 24 milioni e 588mila di euro, inutilmente bloccati dal Patto di stabilità, purtroppo.

“Provaci Presidente del Consiglio, per favore” dice il sindaco Paolo Lucchi “e noi saremo rapidamente capaci di rendere le scuole di Cesena più sicure ed all’altezza delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi, che meritano di crescere e studiare in luoghi diversi da quelli attuali”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.