1 febbraio 2014 - Cesena, Cronaca, Cultura, Società

Istituto Corelli, si inaugura oggi

CESENA - Si è aperta una nuova stagione per l’ Istituto Corelli di Cesena che oggi ha a disposizione una sede più ampia e comoda all’interno di Palazzo Nadiani.

Il Corelli ha già avviato le sue attività nella nuova sede dall’ottobre scorso, ma l’inaugurazione ufficiale avverrà sabato 1 febbraio. I cesenati avranno così l’occasione di riscoprire un palazzo storico della città, rimesso a nuovo, grazie all’intervento congiunto del Comune di Cesena (che ha stanziato 200ila euro per gli interventi di restauro)  e dell’Asp Cesena Valle Savio, a cui dal 2010 è affidata la gestione dell’istituto musicale. Questa mattina la nuova sede del Corelli è stata presentata alla stampa dal Sindaco di Cesena Paolo Lucchi, della Presidente dell’Asp Elide Urbini, dalla Dirigente del settore Cultura Monica Esposito e dal Direttore dell’Asp Alessandro Strada.

 

Palazzo Nadiani

Grazie al trasloco a Palazzo Nadiani, il Corelli si trova ad avere  a disposizione spazi molto più ampi -  circa 700 metri quadrati - da dedicare tutti  alla musica. Accanto alle 14 aule (contro le 8 precedenti), ci sono una comoda sala d’attesa, oltre, naturalmente, ai locali di segreteria.

Al piano nobile due grandi saloni sono stati destinati ad accogliere la storica biblioteca musicale dell’istituto e la fonoteca.

Fiore all’occhiello  il grande auditorium, con una superficie di oltre 100 mq. e una capienza di circa 70 posti, a servizio non solo delle attività dell’Istituto, ma dell’intera città.

 

L’inaugurazione

Sarà proprio l’auditorium ad ospitare la cerimonia di inaugurazione.

Il programma prenderà il via alle ore 15.30 con i saluti  del Sindaco Paolo Lucchi, dell’Assessore Elena Baredi e della Presidente ASP Elide Urbini.

A seguire, il musicologo e studioso di storia musicale Franco dell’Amore ripercorrerà  “Le date che hanno fatto la storia dell’istruzione musicale a Cesena”, mentre il professor Mauro Casadei Turroni Monti, docente dell’Università di Modena e Reggio, parlerà de “Il “Corelli” e la rete scolastica musicale cesenate”.

Gran finale, intorno alle 16.30, con il  concerto degli insegnanti e degli allievi dell'istituto Corelli. Molto ricco il programma che si aprirà con il Prelude dal Te Deum in D  di M. A. Charpentier e proseguirà con l’esecuzione, fra le altre, di musiche di Donizzetti, Piovani, Liszt, Bach, Respighi, Schubert, Rossini, Mozart. La chiusura è affidata alle note festose del Brindisi da La Traviata di Giuseppe Verdi.

Al termine è prevista la visita a Palazzo Nadiani.

 

L’offerta formativa del Corelli

Nell’anno 2013/2014 il Corelli ha arricchito la sua proposta formativa con nuove soluzioni studiate per  valorizzarne il ruolo di “diffusore della cultura musicale” e rispondere in modo più adeguato a i desideri di coloro che vogliono avvicinarsi alla musica.

I corsi attivati sono 13: Propedeutica, Pianoforte, Chitarra, Flauto, Violino, Canto, Sassofono, Clarinetto, Violoncello, Solfeggio superiore, Laboratorio Archi, Laboratorio di canto corale, Laboratorio di avvio alla musica.

I corsi con il maggior numero di partecipanti sono quelli di Pianoforte (72, fra collettivi, individuali, strumento complementare, ecc). Complessivamente, le attività del Corelli coinvolgono oltre 200 partecipanti, fra cui – accanto a moltissimi bambini e ragazzi – anche numerosi adulti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.