27 dicembre 2013 - Cesena, Agenda, Cultura, Eventi, Società, Spettacoli

Suoni e Colori, la musica di Cesena rende omaggio a Verdi

CESENA -  I numeri della seconda edizione di “Suoni e Colori” sono la conferma di un successo ormai consolidato: ne sono la riprova i 3 concerti andati in scena in 3 diverse location cesenati a partire dalla fine di novembre, salutati generosamente da un pubblico folto e caloroso.

E non potrà essere diversamente per l’evento in programma per domani sera, sabato 28 dicembre 2013 alle ore 21.00 alla chiesa di Sant’Agostino, con ingresso gratuito.

 

Il concerto in programma va a chiudere un 2013 carico di successi per le Associazioni Culturali Corelli e Accademia Musicaesena, guidate dai rispettivi Direttori Artistici e Musicali Jacopo Rivani e Silvia Biasini, veri artefici ed ideatori di tutta la Rassegna di “Suoni e Colori”, che hanno pensato per l’occasione ad un omaggio al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi che va a concludersi in questi giorni.

Un omaggio doppiamente simbolico, perché tutto incentrato sull’universo femminile, in un momento storico tanto particolare in cui la figura della donna è oggetto di una profonda e accorata riflessione riguardante identità e ruolo sociale di genere.

 

Il concerto-evento, intitolato “Voluttuose, Venerabili, Vulnerabili”, vedrà protagoniste 3 soprano, impegnate con l’Orchestra Corelli nell’interpretazione di alcune delle più celebri eroine verdiane: Federica Livi, Monica Boschetti e Giorgia Paci vestiranno i panni di personaggi come Violetta, Gilda, Nannetta, Leonora e Desdemona, sotto la direzione di Jacopo Rivani. Una serata ispirata alla forza dei sentimenti e al cuore impavido, tenace, tragico che distingue le grandi e piccole figure femminili raccontate nei drammi verdiani. Lo spettacolo, che va in scena in prima esecuzione assoluta, vedrà sul palco una voce narrante (ruolo affidato a Silvia Biasini), impegnata nelle letture di testi originali scritti per l'occasione da Gemma Galfano, che faranno da filo conduttore al succedersi dei brani. In apertura verrà letta la lettera “Dal teatro allo spettatore”, di Alessandro Pedini.

 

Presenti come sempre le telecamere di Teleromagna, che immortaleranno l’evento per ritrasmetterlo sulle proprie reti.

 

E dopo quest’ultima fatica del 2013, l’anno nuovo si aprirà in grande con il concerto di sabato 11 gennaio 2014, all’insegna della musica dell’altro operista italiano che tutto il mondo ci invidia: Giacomo Puccini, di cui sarà eseguita l’intensa Messa di Gloria per soli, coro a 4 voci miste e Orchestra.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
24WEBTV: La Cronaca in Video Le storie della città in "diretta" sullo schermo.